Cassa Lombarda, un semestre in continua crescita

Cassa Lombarda ha chiuso il primo semestre dell’esercizio 2023 con una  significativa crescita dei flussi economici e degli AUM in gestione. 

A conferma dell’ottimo avvio dell’esercizio in corso, nel semestre il margine di intermediazione  è pari a €24,3 milioni, in crescita del 18,2% rispetto al medesimo periodo del 2022, trainato  dalla forte accelerazione del margine di interesse, mentre il risultato della gestione ordinaria è  pari a €4,6 milioni (+49,4%). L’utile netto del primo semestre risulta positivo per €3,02 milioni,  contro €0,83 milioni del 1° semestre 2022 e già superiore all’utile netto dell’intero 2022 (pari a  €2,3 milioni). 

A fine giugno il CET 1 ratio si è posizionato a 17,76%, dal 15,60% di fine 2022, e il total capital  ratio a 18,05%, dal precedente 15,99%, superando ampiamente in entrambi i casi i limiti minimi  previsti e quelli aggiuntivi di vigilanza, determinati dal processo SREP (Supervisory Review and  Evaluation Process), a dimostrazione della solidità patrimoniale della banca. 

Significativa la dinamica delle masse in gestione che a fine giugno ammontano a €5,35 miliardi,  in crescita del 6,0% rispetto al 31 dicembre 2022, con €93 milioni di net new money, trainata  dal comparto amministrato, sulla scia di un orientamento prudenziale della clientela dovuto ai  rendimenti dei titoli obbligazionari, principalmente governativi. Ottimizzando l’approccio tattico,  le capacità di gestione personalizzata e l’offerta di prodotti e servizi in sinergia con l’evoluzione  del contesto, si segnala che da inizio anno le gestioni patrimoniali hanno segnato una crescita  del 3,0% attestandosi a €1,13 miliardi, implementate da un’offerta attenta alle dinamiche di  rialzo dei tassi di mercato che ha consentito di condividere con i clienti un ulteriore servizio. 

A livello commerciale, l’offerta ha continuato a distinguersi per l’approccio olistico e l’elevata  personalizzazione, in linea con il profilo “sartoriale” dei servizi prestati. La focalizzazione sulla  clientela di riferimento, l’ottimizzazione dei costi di struttura e la costante evoluzione dell’offerta  hanno consentito uno sviluppo organico e progressivo dell’attività. In ottica prospettica, Cassa  Lombarda continuerà a perseguire la crescita dei servizi di gestione patrimoniale e di consulenza  evoluta, oltre ad un rafforzamento dell’attività di generazione di nuove soluzioni di investimento, anche attraverso partnership esterne, soprattutto in ambito private markets.

Paolo Vistalli, amministratore delegato e direttore generale di Cassa Lombarda, ha commentato: “Siamo molto soddisfatti dei risultati del primo semestre che evidenziano  una crescita di tutti i principali indicatori di bilancio, superiore anche alle indicazioni del business  plan. In un contesto di continuo aumento dei tassi, questi risultati riflettono la capacità di Cassa  Lombarda di beneficiare dell’offerta diversificata tra servizi bancari e attività core di Private  Banking, puntando sull’evoluzione nel mix delle asset class servite. Per la restante parte  dell’anno, prevediamo una costante progressione dell’offerta, tra amministrato e gestito, con  l’obiettivo di supportare al meglio i bisogni di imprese e famiglie, sia in ottica di investimento che di gestione delle liabilities”.  

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!