Consulenti junior, quale auto fa per voi?

Nel precedente articolo, Consulenti, l’abito non fa il monaco ma l’auto sì, sono stati illustrati il tema della discussione, e alcuni principi guida sui quali basare l’analisi, per cercare di capire con quale automobile, un consulente finanziario, è opportuno si presenti da un cliente.

Si consideri un consulente junior, di massimo trent’anni e con tre (al massimo cinque) anni di esperienza, con un livello di masse gestite tale da permettersi una certa indipendenza e l’acquisto di un’auto nuova. Si trascurino le valutazioni sulla modalità di acquisto (diretto, leasing, noleggio a lungo termine) e sullo stato del veicolo (nuovo, km zero, usato semestrale) per il semplice fatto che non sono direttamente osservati dal cliente.

Mettiamoci nei panni dei clienti; cosa penserebbero di un consulente junior che si presentasse con una macchina di valore sopra i sessanta/settantamila euro, tipo Mercedes Classe E, Audi A6 o un Suv di pari valore? Un cliente medio con un portafoglio da 50.000 euro (classico risparmiatore) potrebbe non vedere di buon occhio il consulente per diversi motivi: ad esempio potrebbe pensare che il consulente abbia già un nutrito numero di clienti, o sia figlio di un professionista già affermato, per cui poco interessato alle sue esigenze e a prestare un servizio adeguato; oppure potrebbe ritenere l’automobile rappresentativa del costo del servizio di consulenza e ritenerlo così troppo oneroso.

Al contrario un’automobile troppo economica (e magari malconcia) potrebbe essere interpretato come un indicatore di scarsa professionalità del consulente e/o ridotto giro d’affari di un professionista che ha sbagliato mestiere.

Il consiglio è quindi quello di pensare a qualcosa di discreto, in linea con il progresso di carriera, come le auto del segmento C, per esempio: Volkswagen Golf, Alfa Romeo Giulietta, Ford Focus e anche Jeep Renegade. Per gli amanti dell’auto, per i quali le macchine non sono solo mezzi di locomozione, ci sono poi le versioni sportive e anche coupé a due posti, che comunque non danno troppo nell’occhio e permettono di togliersi qualche soddisfazione.

Infine un consiglio sempre valido, se la vostra auto è vistosamente sporca, passate prima dall’autolavaggio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!