I consulenti rivelano che i clienti hanno aumentato la propensione al rischio

Secondo una ricerca globale di Ortec Finance, i gestori patrimoniali, i gestori di portafoglio e consulenti finanziari hanno già aumentato la loro propensione al rischio o lo faranno nei prossimi 12 mesi poiché i loro traguardi e obiettivi di investimento sono stati influenzati negativamente dalla recente volatilità dei mercati.

Dallo studio globale condotto tra gestori patrimoniali e consulenti finanziari, le cui organizzazioni gestiscono complessivamente circa 750 miliardi di dollari, è emerso che quasi tutti (il 97% degli intervistati) i loro clienti hanno visto gli obiettivi di investimento influenzati negativamente dalla recente volatilità del mercato. Un quinto (20%) afferma che ciò ha causato ai propri clienti un ritardo fino a sei mesi nel realizzare i propri obiettivi di investimento, percentuale che sale al 45% che afferma che ciò ha causato un ritardo compreso tra sei e nove mesi. Meno di un terzo (29%) afferma che ciò ha causato un ritardo compreso tra nove e 12 mesi e il 3% stima che sia compreso tra 12 e 18 mesi.

Questo impatto negativo sugli obiettivi di investimento dei clienti e i ritardi nella loro realizzazione si verificano nonostante il 95% dei gestori patrimoniali e dei consulenti finanziari consideri realistici gli obiettivi di investimento dei propri clienti. Il 18% dice che sono molto realistici.

Lo studio rivela che il 69% afferma che il profilo di rischio degli investimenti dei propri clienti è aumentato nel ultimi 12 mesi – con il 3% che afferma che è aumentato notevolmente. Forse nel tentativo di rimettere in carreggiata i propri scopi e obiettivi di investimento, più di otto clienti su 10 (82%) prevedono che i clienti aumenteranno ulteriormente il profilo di rischio dei propri investimenti nei prossimi 12 mesi, con il 20% che afferma che aumenterà drasticamente.

I gestori patrimoniali e i consulenti finanziari monitorano e valutano regolarmente gli obiettivi e gli obiettivi finanziari dei clienti per garantire che siano sulla buona strada per essere raggiunti, e l’86% afferma che i sistemi utilizzati a tale scopo sono efficaci. Quasi la metà (49%) afferma di condurre una revisione approfondita degli obiettivi e degli obiettivi finanziari complessivi di un cliente ogni anno e il 44% afferma di farlo ogni 12-18 mesi. Solo il 7% afferma che ciò accade ogni 18-24 mesi. Una verifica per verificare se i loro obiettivi di investimento sono sulla buona strada per essere raggiunti avviene più frequentemente, con oltre la metà (58%) che afferma di farlo almeno una volta al mese. Poco più di un terzo (38%) lo fa ogni sei mesi e solo il 4% ogni anno.

Quasi tutti (97%) i gestori patrimoniali e i consulenti finanziari affermano che i requisiti e le normative Know Your Customer nel loro paese li aiutano a monitorare e valutare il rischio nei portafogli che gestiscono – con il 31% che afferma che queste normative sono molto efficaci nel garantire ciò.

Nel complesso, il 97% dei gestori patrimoniali e dei consulenti finanziari ritiene che il settore sia efficace nel monitorare continuamente gli obiettivi di investimento, gli obiettivi e i profili di rischio dei clienti. Di questi, il 30% ritiene che siano molto efficaci.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!