UniCredit: cresce l’utile e migliora guidance

UniCredit ha archiviato il terzo quarter dell’esercizioin corso con ricavi totali di 6 miliardi di euro, invariati su base trimestrale e in rialzo del 23,7% su base annua, ricavi netti pari a 5,8 miliardi di euro (in calo del 1,9% trimsu trimestre e in rialzo del 23,1% anno su anno), margine di interesse di 3,6 miliardi di euro (in rialzo del 2,9% su base trimestrale e in rialzo del 45% anno su anno) e utile netto contabile di 2,3 miliardi di euro (in rialzo dello 0,5% trimestre su trimestre e in rialzo del 35,9% anno su anno).

“UniCredit ha messo a segno un altro trimestre eccellente, generando un utile netto superiore a 2,3 miliardi e una crescita dell’EPS del 54% anno su anno – ha affermato l’ad Andrea Orcel – continuiamo a differenziarci in tutte le principali metriche finanziarie, con una forte attenzione ai ricavi aggiustati per il rischio di alta qualità, alla disciplina dei costi e al mantenimento di una elevata qualità degli attivi. Il nostro CET1 ratio del 17,2% ci offre una flessibilità operativa e strategica che pochi possono eguagliare, mentre il nostro RoTE del 18,3%, o del 23,4% sulla base di un CET1 ratio del 13%, è estremamente solido. Stiamo gradualmente sfruttando tutta la potenza della nostra rete commerciale e tutte le aree geografiche stanno registrando una crescita redditizia”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!