Finecobank: per Standard Ethics ora l’outlook è “Positivo”

Standard Ethics ha pubblicato le modifiche ai rating ESG di 40 tra le maggiori banche europee quotate in Borsa.

Le ultime action nel settore includono Finecobank il cui outlook è stato elevato a Positivo, l’upgrade di BPER a EE+ e di Svenska Handelsbanken (upgrade a EE+).

Sono stati aggiornati anche Banco BPM (EE Corporate SER), Commerzbank (EE- Corporate SER) e, nell’ultimo mese, CaixaBank (E+ Corporate SER), mentre l’ungherese OTPBank è passata da “Pending” a un Corporate SER “E+”.

Grazie anche alla spinta delle autorità di settore e delle banche centrali, il settore bancario è probabilmente quello che mostra i maggiori miglioramenti in ambito ESG, inoltre il settore si sta muovendo costantemente nella stessa direzione degli organismi internazionali, a detta di Standard Ethics.

“La visione a lungo termine rimane ottimistica, con oltre il 50% delle banche europee che ad oggi ha raggiunto il Sustainable Grade. Ulteriori miglioramenti nelle aree evidenziate dalle autorità sarebbero comunque benvenuti a tutti i livelli” affermano da Standard Ethics.

Tra le maggiori sfide che Standard Ethics monitora ci sono la creazione di politiche sull’uso dell’Intelligenza Artificiale (IA), la valutazione dei clienti aziendali in ambito ESG e la definizione e gestione degli strumenti finanziari ESG. Nel primo caso, c’è il rischio che l’IA venga considerata solo come tecnologia e che non vengano presi in considerazione gli impatti etici evidenziati dall’Ue e dall’Ocse. In secondo luogo, c’è il rischio che ogni singola banca applichi il proprio metodo di scoring ESG (anche attraverso società esterne legate agli investitori) senza garantire ai clienti indipendenza di giudizio e metriche uniformi. Infine, il rischio maggiore risiede nello sviluppo di prodotti legati a KPI ESG, dove il controllo sull’uso dei proventi è largamente assente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!