Consulenti, due sfide cruciali da affrontare per il settore

“La situazione nel mondo della consulenza finanziaria è in piena evoluzione e affronta una sfida cruciale: il calo dei consulenti finanziari”. A dirlo è Paolo Martini, ceo di Azimut Holding, che attraverso un post sul proprio profilo LinkedIn mette l’accento su una serie di tematiche e problematiche di fondamentale importanza per il comparto.

“In questo contesto dinamico emerge un dato allarmante: la scarsa presenza delle donne nel settore. Nonostante la domanda di consulenza sia in netta crescita a causa della complessità sempre maggiore nella gestione delle risorse, le consulenti finanziarie rimangono una minoranza. In vent’anni, secondo l’OCF, il loro numero è aumentato di sole 458 unità, raggiungendo appena quota 11.496, ovvero il 22,3% del totale” scrive Martini.

“Questo non è solo un dato, ma un campanello d’allarme. È un invito all’azione. Per rivoluzionare l’industria, dobbiamo attivamente incoraggiare le donne a entrare in questo settore. L’esperienza personale mi dice che le donne non solo possono eccellere in questo campo, ma possono anche trarre vantaggio da aspetti unici come la flessibilità e l’organizzazione del lavoro, che spesso passano inosservati” si legge nel post.

“Il cambiamento richiede ispirazione e modelli di riferimento. Le numerose brave consulenti finanziarie che hanno già raggiunto il successo in questo settore devono essere un esempio per coloro che aspirano a entrare in questa professione. È il momento di scuotere l’industria, di valorizzare il talento femminile e di costruire un futuro in cui la diversità e l’uguaglianza di genere non siano più l’eccezione, ma la norma” conclude il manager. “La nostra professione non ha solo bisogno di più donne; ha bisogno delle loro prospettive uniche, della loro leadership e della loro innovazione per prosperare in un mondo che cambia velocemente”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!