Mps, ecco la certificazione sulla parità di genere

Il gruppo Montepaschi, con Mps e Banca Widiba, si aggiunge all’elenco delle aziende toscane che hanno ottenuto la certificazione sulla parità di genere, pensata per ridurre le differenze ancora esistenti tra uomini e donne nel mondo del lavoro, per valorizzare le diversità e l’inclusione nella gestione delle risorse umane: chi la ottiene garantisce le stesse opportunità di carriera, gli stessi stipendi, tutela la genitorialità e adotta politiche che favoriscono la conciliazione vita-lavoro.

“La certificazione ottenuta conferma l’impegno del Gruppo Montepaschi nel percorso di valorizzazione della pluralità, dell’inclusione e dell’equità, elementi fondamentali di un modello di sviluppo sostenibile, al centro del piano industriale 2022-2026, nella consapevolezza che un’azienda più inclusiva favorisce la creazione di valore nel lungo periodo” si legge nel comunicato.

Il Pnrr prevede 10 milioni di euro come incentivo alle aziende per coprire le spese di certificazione e ha inserito la certificazione sulla parità di genere come requisito premiale nelle gare pubbliche.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Tag: