Assosim chiede chiarezza agli intermediari

A
A
A
di Redazione 1 Ottobre 2008 | 13:26
Anche l’associazione degli intermediari mobiliari, su invito della Consob, ha lanciato un appello alle società di intermediazione per fornire tutte le informazioni sulle esposizioni negli strumenti finanziari di Lehman Brothers.

La situazione in Italia è tranquilla. O adeguata, come sostenuto ieri dal comitato promosso dal Ministro dell’Economia [p]Giulio Tremonti[/p]. Ma è evidente che le autorità di controllo e le associazioni di categoria non si fidano delle apparenze.
Dopo l’Isvap, che ha chiesto alle compagnie assicurative un aggiornamento sugli investimenti, è la volta di [a]Assosim[/a].

L’associazione italiana degli intermediari mobiliari ha inviato, su indicazione della Consob, una circolare per chiedere agli associati a fornire in maniera uniforme le informazioni alla clientela in merito all’esposizione degli strumenti finanziari a Lehman Brothers.

Cresce il timore di assistere ad attacchi di panico da parte dei risparmiatori che scoprono di possedere strumenti esposti ai crack delle ultime settimane. Rimane un dubbio: perché queste informazioni “dettagliate” non sono state fornite alla clientela quattro o cinque mesi fa, quando erano emersi tra gli operatori i primi segnali di una crisi dell’istituto americano?

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Assosim: Fineco sugli scudi nel 2020, Banca Akros forte sui bond

Spectrum Markets entra in Assosim

IR Top Consulting: Assosim entra nel comitato scientifico di Osservatorio Aim

NEWSLETTER
Iscriviti
X