Banco Desio: ok al bilancio 2023, dividendo, buyback e nominato il nuovo amministratore

L’Assemblea di Banco di Desio ha approvato 2023 con un utile netto di 238,044 mln di euro e la distribuzione di un dividendo di 0,2634 euro per azione con pagamento il 24 aprile e stacco cedola il 22 aprile.

A seguito del decesso di un Amministratore Indipendente, che era stato espresso dalla lista di minoranza (Fondazione Cassa di Risparmio Terni e Narni) nella scorsa Assemblea del 27 aprile 2023, per la cui sostituzione il Consiglio aveva successivamente ritenuto di non procedere mediante cooptazione, l’Assemblea Ordinaria ha provveduto alla nomina di un nuovo Amministratore per gli esercizi 2024-2025. È stato eletto, nell’ambito della proposta presentata dalla Fondazione Cassa di Risparmio Terni e Narni che detiene il 4,46% del capitale sociale, Folco Trabalza il quale ha ottenuto voti favorevoli pari al 99,94% del quorum deliberativo corrispondente al 10,62% del capitale sociale.

I soci hanno poi anche approvato la relazione annuale sulla politica di remunerazione e sui compensi corrisposti; ha approvato il piano di incentivazione annuale denominato “sistema incentivante 2024”, basato sull’assegnazione di “phantom shares”, destinato all’amministratore delegato/direttore generale nonché al restante personale più rilevante; approvato la proposta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni ordinarie proprie.

L’Assemblea Ordinaria ha infine approvato la proposta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni ordinarie proprie ai sensi degli artt. 2357 e 2357-ter del codice civile, dell’art. 132 del D. Lgs. 58/1998 e relative disposizioni di attuazione. L’autorizzazione è finalizzata a dotare la banca di una utile opportunità strategica di investimento per ogni finalità consentita dalle vigenti disposizioni ed è subordinata all’ottenimento della preventiva autorizzazione della Banca d’Italia, ai sensi e per gli effetti di cui agli articoli 77 e 78 del Regolamento (UE) n. 575/2013. L’Assemblea Ordinaria ha approvato la proposta per l’acquisto di massime n. 4.030.891 azioni proprie, pari al 3% del capitale, per un importo massimo complessivo quantificato in 20,2 milioni di euro.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!