Bipiemme, private banking evolution

A
A
A
di Redazione 27 Ottobre 2008 | 09:00
Bluerating.com ha intervistato Gianfranco Venuti, direttore servizi finanziari e operativi di Bipiemme Private Banking SIM e vice presidente della Commissione Mercato Finanziario di Aipb, su che tipo di rapporto intercorre tra il private banking italiano e l’architettura aperta, verso quale direzione si evolverà nei prossimi mesi il private nostrano e considerando l’attuale crisi, come deve cambiare e verso quale direzione deve andare l’offerta private.

Per Venuti l’architettura aperta “è ormai utilizzata dalla maggior parte delle strutture private italiane e ora stiamo andando incontro verso nuovi modelli evolutivi come manager of manager, che consiste nella capacità di selezionare importanti partnership per realizzare specifici modelli di offerta e prodotti di nicchia”.

Il manager ha, inoltre, aggiunto che “il private banking ritornerà nei prossimi mesi alla sua attività ‘core’, quale appunto la gestione dei patrimoni e della clientela, preservandoli dai rischi e garantendo un servizio accurato e su misura”.

Venuti, infine ha dichiarato che “l’aspetto su cui si focalizzerà il provata banking nei prossimi mesi sarà il servizio, poiché l’offerta c’è ed è buona, ma bisogna puntare a dare alla clientela protezione e attenzione a suoi asset ”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenza, i capitali privati per ripartire

FE fundinfo nuovo associato AIPB

Aipb, ClubDealOnline è un nuovo associato

NEWSLETTER
Iscriviti
X