Banche – Il credit crunch? In Italia non esiste

A
A
A
Avatar di Redazione 27 Ottobre 2008 | 10:47
Secondo il presidente dell’Abi, Corrado Faissola, il credit crunch in Italia non c’è mai stato. Le banche non falliscono. E lo Stato non dovrà intervenire. Ma, per prudenza, invita a tenere alta la guardia.

Il credit crunch? Non esiste. Almeno secondo [p]Corrado Faissola[/p]. Il presidente dell'[a]Abi[/a], nel corso del suo intervento al Forum Internazionalizzazione 2008 ha dichiarato che “In Italia non c’è stato nessun credit crunch”.

“Nel periodo compreso tra maggio e agosto il tasso di crescita tendenziale dei finanziamenti alle imprese è stato dell’11,5%, in lieve rallentamento rispetto al 2007, ma superiore ai picchi del 2004”, ha sottolineato Faissola che ha inoltre ribadito che ad oggi non abbiamo assistito in Italia a nessun default bancario e a nessun aiuto di Stato sul fronte “banche”.

L’Italia è quindi un’isola felice? Non proprio. Faissola invita a non abbassare la guardia. “siamo in una situazione che non deve lasciare tranquille né le banche né le imprese né le istituzioni – ha chiarito il presidente dell’Abi – le quali si devono attivare per prevenire il peggioramento della situazione attuale che puo’ avvenire anche in tempi molto rapidi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Vaccinati in banca. E i consulenti finanziari?

Euro digitale, al via la sperimentazione dell’Abi

Abi, quarto mandato per Patuelli. Tutti i nomi del comitato esecutivo

NEWSLETTER
Iscriviti
X