Intesa Sanpaolo, stiamo bene. UniCredit, ignorateci

A
A
A
Avatar di Francesco D'Arco 28 Ottobre 2008 | 09:00
Stiamo benissimo. I dirigenti di Intesa Sanpaolo anche oggi cercano di tranquillizzare il mercato con dichiarazioni di un buono stato di salute. Oggi è la volta di Gaetano Micciché. E da UniCredit? Vale ancora l’invito-preghiera di Profumo: non guardate il titolo ogni giorno.

La giornata di oggi si apre con l’ennesima rassicurazione da parte della dirigenza di [s]Intesa Sanpaolo[/s]. Dopo la nota stampa di ieri della banca che precisava che l’aggiornamento del Piano di impresa triennale del gruppo avverrà nel corso del 2009 (ultimo anno di validità), oggi è la volta di [p]Gaetano Micciche[/p].

Il direttore corporate di Intesa Sanpaolo, all’ingresso della sede dell’istituto, rispondendo ai giornalisti di Radiocor, ha affermato senza esitazione che “la banca sta benissimo”.

E sul fronte UniCredit, già sospesa a Piazza Affari? L’ultima dichiarazione degna di nota è del 23 ottobre ed è targata Alessandro Profumo: ”Credo che non sia corretto guardare ogni giorno il prezzo del titolo”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Leonardo: al mercato la nomina di Profumo non è piaciuta

Mps, archiviazione per Viola e Profumo

Mps, Profumo e Viola indagati

NEWSLETTER
Iscriviti
X