Intesa Sanpaolo, stiamo bene. UniCredit, ignorateci

A
A
A
di Francesco D'Arco 28 Ottobre 2008 | 09:00
Stiamo benissimo. I dirigenti di Intesa Sanpaolo anche oggi cercano di tranquillizzare il mercato con dichiarazioni di un buono stato di salute. Oggi è la volta di Gaetano Micciché. E da UniCredit? Vale ancora l’invito-preghiera di Profumo: non guardate il titolo ogni giorno.

La giornata di oggi si apre con l’ennesima rassicurazione da parte della dirigenza di [s]Intesa Sanpaolo[/s]. Dopo la nota stampa di ieri della banca che precisava che l’aggiornamento del Piano di impresa triennale del gruppo avverrà nel corso del 2009 (ultimo anno di validità), oggi è la volta di [p]Gaetano Micciche[/p].

Il direttore corporate di Intesa Sanpaolo, all’ingresso della sede dell’istituto, rispondendo ai giornalisti di Radiocor, ha affermato senza esitazione che “la banca sta benissimo”.

E sul fronte UniCredit, già sospesa a Piazza Affari? L’ultima dichiarazione degna di nota è del 23 ottobre ed è targata Alessandro Profumo: ”Credo che non sia corretto guardare ogni giorno il prezzo del titolo”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti