Anima, la crisi abbatte la raccolta

A
A
A
di Redazione 6 Novembre 2008 | 16:55
A ottobre la crisi dei mercati e il panico diffuso tra i risparmiatori hanno colpito la raccolta netta della SGR guidata da Alberto Foà che è stata negativa per 1,22 miliardi di euro, triplicando la già negativa raccolta di settembre pari a 396,8 milioni.

A ottobre Anima SGR ha registrato una raccolta netta totale negativa per 1,22 miliardi di euro, triplicando la già negativa raccolta di settembre pari a 396,8 milioni.

Il patrimonio totale della società guidata da Alberto Foà (nella foto) ammonta a 6,89 miliardi, in calo del 33% rispetto ai 10,32 miliardi a fine 2007. E al netto delle duplicazioni, rappresentate dal fondo Anima Orizzonti, che investe in fondi Anima, il patrimonio totale è pari a 6,85 miliardi, in calo del 18,4% rispetto agli 8,4 miliardi del mese precedente.

Tra i più negativi i fondi di diritto italiano con -1,23 miliardi, e il peggiore è stato Anima liquidità con -666 milioni. Tra le note positive troviamo Anima Sicav che ha registrato una raccolta netta positiva per 3 milioni e Anima Orizzonti con un +1,8 milioni.

Per Foà “il crollo dei mercati a ottobre e il panico diffuso fra i risparmiatori ha causato un forte quanto ingiustificato aumento dei riscatti sui fondi monetari e obbligazionari, che spiegano il 96% della raccolta netta negativa di Anima, mentre sui fondi azionari, grazie anche a performance relative positive, i riscatti sono al contrario scesi in misura importante rispetto ai mesi precedenti”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Anima, raccolta positiva a maggio. In vista nuovi mandati istituzionali

Anima, a marzo raccolta netta del gestito per 65 mln di euro

Per Anima la raccolta è ancora in crescita

NEWSLETTER
Iscriviti
X