Promotori Finanziari – Scappa con la cassa e se la gode ai tropici

A
A
A
di Redazione 25 Novembre 2008 | 10:42
Quante volte si legge sui giornali di persone che hanno evaso la legge, truffato amici, parenti o clienti e sono scappati all’estero con tutto il bottino? Solitamente, dopo la fuga, di loro si perde ogni traccia. Ed è questo proprio il caso del promotore finanziario ligure Walter Merlino.

Da due anni l’ex intermediario di Xelion ha fatto perdere le tracce portando con se gran parte dei soldi investiti dai clienti, oltre due milioni di euro.
E per questo motivo il tribunale è stato costretto a chiudere l’inchiesta con un decreto di irreperibilità dell’indagato. E i clienti? Senza più speranze.
 
Con quale trucco lo scaltro promotore è riuscito a raggirarli? Semplice. Intestava gli assegni che gli investitori gli affidavano, spesso in bianco, ai defunti. Li presentava in banca e se li faceva cambiare grazie alla confidenza che aveva con gli sportellisti per la sua attività da promotore della banca Xelion.

E poi ovviamente li incassava, riuscendo a mettere da parte nel tempo un piccolo tesoro. Una tecnica sicura, perché i morti, ovviamente, non potevano reclamare alcunché. E ingegnosa: perché svela un piano che il promotore evidentemente coltivava da tempo ed ha realizzato con pazienza. Per i clienti gabbati ci sarebbe un ulteriore beffa.

Secondo indiscrezioni il promotore in realtà non sarebbe del tutto irreperibile, ma se la starebbe godendo al sole dei tropici, a Santo Domingo, in dolce compagnia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X