Credit Agricole Cariparma, il gestito traina la raccolta

A
A
A
di Andrea Telara 8 Novembre 2016 | 10:47
Nel terzo trimestre, aumentano i profitti netti della banca. In salita nei primi 9 mesi dell’anno anche gli impieghi e le masse (+10%).

SEGNO PIU’ – Sono stati resi noti oggi i risultati al 30 settembre 2016 del Gruppo Crédit Agricole Cariparma, che ha conseguito nei primi nove mesi del 2016 un risultato netto pari a 189 milioni di euro (sostanzialmente stabile rispetto ai 192 milioni di utile nello stesso periodo del 2015), influenzato anche dalla continua flessione del costo del credito (-18% rispetto al 2015). C’è stato però incremento dell’utile netto nel terzo trimestre a quota 67 milioni di euro (+30% sullo stesso periodo del 2015). Le masse intermediate del Gruppo Crèdit Agricole Cariparma, a settembre 2016, sono salite a 141 miliardi di euro (+6% su base annua). In crescita gli impieghi verso la clientela, pari a 35 miliardi (+3% annui), trainati dalla produzione di mutui casa che aumentano del 7% nel 2016. Nel settore AgriAgro prosegue la crescita del Gruppo sia negli impieghi (+2%), sia nel numero di clienti (+5%). La raccolta totale si attesta a 104 miliardi di euro (+7% ) e vede in crescita sia quella diretta a 38 miliardi (+2% ), sia quella indiretta (65 miliardi, +10%), con un’ottima performance di quella gestita che tocca quota 27 miliardi (+10%). L’indice di solidità patrimoniale Common Equity Tier 1 è pari all’11,3% e il Total Capital Ratio al 13,3%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cariparma, Consob approva i supplementi per le Opa

Crc, Carim e Carismi, ok alla fusione in CA Cariparma

Illa: sbarco in borsa sottotono, ma è comunque storia a lieto fine

NEWSLETTER
Iscriviti
X