Ubi Banca, utile in calo nel terzo trimestre

A
A
A
di Andrea Telara 11 Novembre 2016 | 09:20
Il gruppo guidato da Victor Massiah chiude il periodo giugno settembre con profitti netti per 32,5 milioni, in flessione del 13,5% rispetto allo stesso periodo del 2015.

PROFITTI IN CALO – Ubi Banca ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile netto di 32,5 milioni di euro, in calo del 13,5% sullo stesso periodo del 2015. Il dato permette però all’istituto di ridurre la perdita sui nove mesi a 754,5 milioni, dai 787 milioni del primo semestre. Il rosso di bilancio è generato dagli oneri del piano industriale che a giugno ha portato a rettifiche e svalutazioni di bilancio per oltre 1 miliardo di euro. Al netto di queste voci straordinarie, l’utile del primo semestre sarebbe stato di circa 48 milioni. A fine settembre, lo stock di crediti deteriorati lordi è pari a 13,23 miliardi di euro, in discesa dai 13,28 miliardi di giugno e dai 13,43 miliardi di dicembre 2015, in sostanziale assenza di cessione di crediti. L’indice di solidità patrimoniale Il Cet1 fully loaded al 30 settembre è pari all’11,28%. Questa cifra non include però il beneficio generato dal riacquisto delle quote di minoranza delle società controllate e della deducibilità fiscale delle rettifiche effettuate, che avrà un effetto positivo sul Cet 1 pari a 70 punti base (0,7%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Intesa-Ubi, volemose tanto bene

Fideuram assorbe IwBank

Intesa-Ubi, c’è l’accordo per il grande esodo dei cinquemila a Bper

NEWSLETTER
Iscriviti
X