Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con gli eurobond

A
A
A
di Chiara Merico 22 Novembre 2016 | 12:06
La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito dell’appropriatezza dei servizi di investimento, era quella contraddistinta dalla lettera A.

RISPOSTA “A” – La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito dell’appropriatezza dei servizi di investimento, era quella contraddistinta dalla lettera A. La riproponiamo qui di seguito.

Ai fini della valutazione dell’appropriatezza di un servizio di investimento, l’articolo 42 della delibera Consob 16190 prevede che gli intermediari:

A: verifichino che il cliente abbia il livello di esperienza e conoscenza necessario per comprendere i rischi che lo strumento o il servizio di investimento offerto o richiesto comporta
B: non possano presumere che un cliente professionale abbia il livello di esperienza e conoscenza necessario per comprendere i rischi connessi ai servizi di investimento per i quali il cliente è classificato come professionale
C: ottengano informazioni in merito alla situazione finanziaria del cliente
D: ottengano informazioni in merito agli obiettivi di investimento del cliente

NUOVO QUESITO – La domanda di oggi nell’ambito della nostra training class dedicata alla formazione dei consulenti finanziari riguarda gli eurobond. Mettetevi alla prova e tornate domani a verificare la risposta.

Chi sceglie la valuta di denominazione degli eurobond?

A: Sempre ed esclusivamente i sottoscrittori
B: L’emittente
C: La Banca Centrale Europea
D: Sempre ed esclusivamente la banca di investimento adibita al collocamento

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X