Carife, in pole c’è Cariparma

A
A
A
di Chiara Merico 23 Novembre 2016 | 09:57
Anche Bper è in corsa, ma Cariparma sarebbe in vantaggio perché disposta a rilevare anche CariCesena e Carim (Rimini).

LE TRATTATIVE – Un anno dopo l’intervento di risoluzione in favore di Banca Etruria, Banca Marche, CariChieti e CariFerrara, il futuro delle good bank si sta delineando. Se per i primi tre istituti si profila l’acquisto di Ubi con il sostegno di Atlante e del Fondo di risoluzione, per Carife al momento l’ipotesi più probabile è l’acquisto da parte di Cariparma, con un intervento del fondo volontario costituito all’interno del fondo interbancario di tutela dei depositi. Anche Bper è in corsa, ma Cariparma sarebbe in vantaggio perché disposta a rilevare anche CariCesena e Carim (Rimini).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cariparma, Consob approva i supplementi per le Opa

Crc, Carim e Carismi, ok alla fusione in CA Cariparma

Illa: sbarco in borsa sottotono, ma è comunque storia a lieto fine

NEWSLETTER
Iscriviti
X