Promotori Finanziari – Niente scuse, al Nord i più preparati

A
A
A
Avatar di Redazione 10 Dicembre 2008 | 15:29
Gli aspiranti promotori del nord sono più bravi dei loro colleghi del meridione. È quanto si evince dai dati resi noti da Consob sull’ultimo esame promotori svoltosi il 14 novembre scorso. Una situazione diametralmente opposta a quella che si verifica per l’esame di maturità.

Al contrario dei numeri che provengono dal Ministero dell’Istruzione in merito agli esiti degli scrutini sull’esame di maturità, dove si deduce che la maggiore concentrazione di ragazzi promossi è in Calabria, a fronte del primato delle bocciature di Veneto e Friuli Venezia Giulia, per quanto riguarda l’esame promotori questo quadro sembra ribaltato.
 
Malgrado – sempre secondo gli ultimi dati Consob – i promossi continuino a diminuire rispetto agli scorsi anni, i candidati provenienti dal Piemonte, dalla Liguria, e dalla Valle D’Aosta si dimostrano più preparati e vengono ammessi in misura maggiore al successivo esame orale rispetto ai loro colleghi delle regioni del Sud.

In questa particolare classifica spicca la Liguria con il 55,88% dei promossi (su 34 presenti hanno superato il test in 19) seguita dalla Valle D’Aosta, che tuttavia ha visto presentarsi all’esame solo due candidati, con il 50%, e il Piemonte con una percentuale di promossi del 44,79% (Su 96 presenti hanno superato il test in 43). 
 
A differenza dell’esame di maturità, dove spiccano gli studenti meridionali, in questo caso non si può utilizzare la spiegazione data da qualche osservatore secondo cui “gli insegnanti meridionali quando vengono al Nord per insegnare, diventano più severi, soprattutto con gli studenti settentrionali”.

Il test che gli aspiranti promotori hanno dovuto sostenere è infatti il medesimo, da Bolzano a Ragusa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X