Veneto Banca e Bpvi, la Bce le vuole più liquide

A
A
A
di Andrea Telara 19 Dicembre 2016 | 10:16
La Banca Centrale Europea ha chiesto ai due istituti di aumentare il Liquidity Coverage Ratio (Lcr), l’indice che misura la capacità di avere sufficiente liquidità per resistere a una situazione di stress.

BISOGNO DI LIQUIDITA’ – Promosse a pieni voti per quel che riguarda il Cet 1, l’indice di solidità patrimoniale, ma bocciate (in parte) sotto il profilo della liquidità. E’ questo in sintesi, il risultato ottenuto dalla Banca Popolate di Vicenza (Bpvi) e da Veneto Banca negli Srep, gli esami di fine anno effettuati dalla Bce sui maggiori istituti di credito del Vecchio Continente. La Banca Centrale Europea ha chiesto a entrambe le società (controllate dal Fondo Atlante) di far salire dal 71 all’80% il Liquidity Coverage Ratio (Lcr), l’indice che misura la capacità di un istituto di credito di avere abbastanza liquidità per resistere a uno scenario di stress di 30 giorni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X