Promotori Finanziari – I piemontesi ricordano che non si può andare in letargo

A
A
A
di Redazione 15 Dicembre 2008 | 16:46
Prosegue l’inchiesta di bluerating tra i coordinatori regionali dell’Anasf. Oggi è il turno del Piemonte e del coordinatore regionale Pietro Rondano. Che spiega i punti di forza dei professionisti e i progetti per il 2009.

“La maggior parte di noi promotori è costretta ad assistere all’altalena dei mercati con un misto di panico e di impotenza. In ogni caso il nostro tipo di attività presuppone di superare anche momenti come questo. Dato che non è prevista la possibilità di scansare i problemi andando in letargo” spiega Pietro Rondano coordinatore del comitato regionale Piemonte di Anasf.

“Noi promotori – prosegue Rondano – stiamo facendo di tutto per mantenere i portafogli dei clienti su un sentiero sostenibile, in modo da ancorare le aspettative a una soluzione ordinata della crisi”. E tuttavia un impegno superiore e una maggiore presenza al cospetto dei clienti li aiuta, sottolinea il promotore, a mantenere la calma, a rafforzare la fiducia, e ad ignorare le notizie che giungono dai mass-media, “sempre pronti ad andare a nozze con le notizie altamente emotive”.

“Diciamo – sottolinea Rondano – che quelli attuali sono giorni in cui i nodi vengono al pettine. Un certo modo d’investire, basato su attività di contenuto speculativo e di rischio, ha purtroppo dato in questi giorni le sue prove negative. E almeno in parte quello che si è visto, e si sta vedendo, nasce da una crisi di fiducia e d’informazione”.
 
Proprio per questa ragione il comitato regionale Anasf del Piemonte e Valle d’Aosta, che attualmente conta 29 componenti, in rappresentanza di ben dieci diverse società e copre la quasi totalità delle province territorio, sta in questi giorni delineando un calendario di eventi e seminari per informare non solo gli associati ma tutta la platea degli investitori.

“L’obiettivo è quello di organizzare nel 2009 un Anasf Day, progetto già portato a termine con successo in altre realtà regionali, e che ha avuto un buon successo nella campagna di associazione dei colleghi all’Anasf. Inoltre con i comitati della Liguria e della Lombardia stiamo pensando di dare vita a un consiglio extra-regionale e a iniziative comuni”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X