Doris finanzia il fotovoltaico

A
A
A
di Andrea Giacobino 9 Gennaio 2017 | 08:47
Banca Mediolanum ha prestato 3 milioni alla Gridco del padovano Traverso. Ottenendo il pegno sul 60%.

Spunta un pegno su un’azienda padovana guidata dal pioniere italiano del fotovoltaico nel bilancio di Banca Mediolanum, fondata da Ennio Doris (nella foto) Ennio-Dorise guidata dal figlio Massimo. Si tratta del pegno sul 60% di Gridco, una srl basata a Padova di proprietà di Franco Traverso. Il pegno è stato costituito a fronte di un finanziamento di 3 milioni di euro che la banca di Basiglio ha erogato a Traverso: il fido ha forma di prestito rateale con durata a 24 mesi che prevede 2 rate di rimborso al tasso di interesse pari all’euribor più 320 punti base. Alle azioni costituite in pegno, come recita l’atto redatto davanti al notaio Roberto Franco, viene attribuito un valore di 1,2 milioni circa.

 

Traverso, però, non è un eccellente debitore. Infatti si scopre che il Banco delle Tre Venezie ha chiesto e ottenuto, dopo un decreto ingiuntivo, il pignoramento su una serie di partecipazioni dell’imprenditore a fronte del mancato ripagamento di un prestito di oltre 1,45 milioni. Tra le partecipazioni pignorate vi sono quote Gridco per un valore nominale di 1,2 milioni e azioni di Mega Group, Master Service, Photovoltaic, Intersil, Sogeri e Plastitex.

 

Gridco è la holding di Traverso: il suo asset principale è la Silfab che detiene alcune società attive nella produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica, per una capacità produttiva di 300 MW. Attivita anche in Canada, Silfab ha gli impianti italiani in Puglia, Molise e Lazio per un fatturato 2015 di 42,5 milioni e un mol di 9,1 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, quando il family banker fa bene all’ambiente

Banca Mediolanum, tre film per tre servizi

Mediolanum e Notarify, una nuova alleanza

NEWSLETTER
Iscriviti
X