L’impatto della Brexit? Te lo misura il Brexit Navigator

A
A
A
Daniel Settembre di Daniel Settembre10 gennaio 2017 | 12:02

Secondo quanto riporta FinExtra, Aon ha lanciato sul mercato Brexit Navigator, un tool con l’obiettivo di aiutare le organizzazioni a livello globale che hanno operazioni e interessi commerciali nel Regno Unito a quantificare l’impatto della Brexit, riprogettare la gestione del rischio e delle strutture di finanziamento a rischio.

Brexit Navigator è supportato da uno strumento interattivo che presenta intuizioni basate sugli scenari della libera circolazione per merci, capitali, servizi e persone all’interno della Ue. In una prima fase viene valutata quanto la società è pronta per la Brexit offrendo una mappatura dei potenziali rischi e opportunità. Una seconda fase di riequilibrio consente di riallineare il programma di gestione del rischio per adattarsi alla nuova condizione per il futuro. L’ultima fase rappresenta un test delle modifiche introdotte dal programma.

“Brexit Navigator”, ha commentato il direttore commerciale Emea di Aon Global Risk Consulting, Eddie McLaughlin, “è una soluzione innovativa creata da esperti che hanno ascoltato ciò di cui i nostri clienti hanno bisogno. Come tutti i rischi emergenti, prima un’organizzazione pianifica meglio è. Brexit Navigator aiuterà i clienti a rispondere ai rischi e alle opportunità emerse con la Brexit”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Caos Brexit, la May chiede aiuto a Bruxelles

Brexit, la Gran Bretagna può ripensarci

Brexit, a ogni inglese costerà 1.000 ‎sterline

Effetto Brexit, il mercato dei titoli di stato torna a Milano

Le banche d’affari e private in fuga da Londra

Brexit, fuga dei gestori in Lussemburgo

Gam si prepara a una hard Brexit

Dalla Brexit alla Brentry

Brexit, 50 banche in fuga dal Regno Unito

Brexit, Citigroup punta sul Lussemburgo

Consulenti, in Gran Bretagna la Brexit frena i loro compensi

La Brexit spinge i financial advisor alla condivisione

Le private bank puntano ancora su Londra (nonostante la Brexit)

Citigroup potrebbe assumere 150 dipendenti in Europa a causa della Brexit

Barclays vuole potenziare le attività a Dublino in vista della Brexit

La Brexit può costare caro all’immobiliare britannico, i gestori preferiscono i titoli spagnoli

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Brexit: dopo essere stata spavalda Theresa May deve usare toni più concilianti con la Ue

Brexit, M&G trasferisce quattro fondi in Lussemburgo

Brexit, al via il trasloco dell’Eba da Londra

Sterlina in calo, la Bank of England non ha fretta di alzare i tassi

Kempen investe sui family offices

Sterlina in calo, pesano incertezze su tassi e Brexit

Brexit, si scaldano i toni e Jp Morgan Chase compra uffici a Dublino

Brexit: le banche pronte al trasloco da Londra, chi si rafforzerà su Milano?

Mattone in crisi a Londra

La Brexit? Un’occasione per le banche asiatiche

Londra: anche Jp Morgan e Lloyd’s pronte al trasloco causa Brexit

Qatar Holding continua a cercare nuovi investimenti in Gran Bretagna

La Brexit costerà caro al Regno Unito e alle sue banche

Sterlina in calo dopo via libera parlamento inglese a legge Brexit

Brexit: la Ue resta compatta, per ora Theresa May non parla dei costi

M&G prepara fondi lussemburghesi a prova di Brexit

Ti può anche interessare

Pagamenti online, l’importanza di ricevere gli sms

Ricevere un messaggio anche in caso di operazioni autorizzate è una tutela in più nei confronti de ...

Consulia, i nuovi cf mettono il turbo agli afflussi

Il bilancio batte il piano industriale e la raccolta si arricchisce grazie ai nuovi ingressi ...

Alla consolle… il nuovo ceo di Goldman Sachs

I piani del futuro timone del colosso americano. Tra una canzone e una tuta da yoga ...