Assopopolari plaude alla decisione del Consiglio di Stato

A
A
A
di Andrea Telara 13 Gennaio 2017 | 15:18
I giudici amministrativi bloccano la riforma di Renzi e rinviano alla Corte Costituzionale la decisione definitiva.

Assopopolari (associazione rappresentativa delle banche popolari italiane) plaude alla decisione del Consiglio di Stato che quest’oggi ha accolto l’istanza della PopSondrio contro la riforma del governo Renzi. In particolare, l’istituto lombardo ha fatto ricorso contro l’obbligo di trasformare in spa le le banche popolari entro il 27 dicembre. Una volta esaminata la questione, il Consiglio di Stato ha deciso di rinviare la decisione  alla Corte Costituzionale. Corrado Sforza Fogliani, presidente di Assopopolari ha dichiarato: “La decisione di stamattina del Consiglio di Stato fa giustizia di una situazione creata dalla legge contro le Popolari. La politica non aveva provveduto e ci ha pensato la giustizia, risolvendo una situazione nella quale le banche che ancora non si sono convertite sono state inopinatamente poste, e ciò assumendo un ruolo di supplenza alla politica non solo legittimo ma che sarebbe stato doveroso da parte di altri. Ora la questione è del tutto aperta e certamente ci sono oggi le condizioni perché possa essere risolta salvaguardando la funzione essenziale delle banche territoriali e il ruolo insostituibile che le stesse svolgono a favore delle zone di appartenenza, anche salvaguardando la concorrenza da ogni oligopolio”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti