Isvap detta nuove regole per le assicurazioni

A
A
A
di Marcella Persola 29 Dicembre 2008 | 15:00
Con l’attenuazione del fair value previsto dal decreto anti-crisi, l’autorità di vigilanza delle assicurazioni fissa nuovi criteri per la redazione dei bilanci assicurativi.

Non è andata in vacanza l’autorità di vigilanza delle Assicurazioni. Anzi in questi ultimi giorni del 2008 ISVAP sta emandando una serie di nuove disposizione molto importanti per il settore assicurativo.

Se settimana scorsa la preoccupazione principale si è rivolta ai prodotti, ossia le polizze index e unit quest’oggi la preoccupazione dell’autorità guidata da Giancarlo Giannini riguarda la redazione dei bilanci assicurativi, che sono oggetti a nuove regole contabili.

L’ISVAP ha messo in pubblica consultazione sul suo sito internet (www.isvap.it) il regolamento attuativo delle disposizioni del decreto “anticrisi” 29/11/2008 che attenuano il principio del fair value. L’attenuazione di tale principio prevista dal decreto stesso cambia le modalità di copertura delle riserve tecniche e il margine di solvibilità. Al fine di evitare effetti di propagazione dovuti alla crisi finanziaria in atto, il decreto prevede che in via eccezionale e temporanea le attività finanziarie possano essere valutate ai prezzi risultanti dalla relazione semestrale di bilancio al 30/06/2008 invece che al minore valore corrente espresso dai mercati finanziari che, in questa fase di crisi, sono ritenuti scarsamente rappresentativi dei fondamentali dell’investimento.

Il nuovo regolamento stabilisce alcune misure cautelari per preservare la struttura patrimoniale delle compagnie. Tali misure riguardano i criteri di ammissibilità degli accantonamenti a fronte della mancata svalutazione, la valutazione a zero dei titoli di emittenti (come Lehman Brothers) oggetto di procedure concorsuali, la tempistica dell’operazione, la  possibilità per l’ISVAP di chiedere comunque piani di rientro ove necessario. Il regolamento sancisce infine il ruolo cruciale degli organi amministrativi delle società sia nella scelta di avvalersi dei benefici del decreto sia nella successiva fase di controllo. Insomma ISVAP tende una mano alle compagnie ma le avverte che non accetterà scusanti alla mancata applicazione delle nuove regole.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, assicurazioni europee: ecco le top picks di JP Morgan

Generali si affaccia sul dossier di CF Assicurazioni

Assicurazioni nel mirino del fisco, inchiesta a Milano

NEWSLETTER
Iscriviti
X