Per Generali spunta anche l’ipotesi Mediolanum

A
A
A
di Andrea Telara 27 Gennaio 2017 | 09:25
Il Sole24Ore non esclude (seppur in via abbastanza remota) l’unione tra la compagnia triestina e la società controllata dalla famiglia Doris, che diventerebbe il primo azionista di tutto il gruppo con una quota del 12%.

DORIS ALLA FINESTRA– Ad avanzare l’ipotesi è il Sole24Ore che la definisce però una “suggestione”. Nella battaglia su Generali potrebbe entrare in campo anche Banca Mediolanum, in difesa della compagnia triestina e contro l’eventuale scalata di Intesa Sanpaolo. Nello specifico, secondo il Sole, potrebbe esserci la fusione tra Banca Mediolanum (che capitalizza 5 miliardi di euro) e le Generali (24 miliardi di capitalizzazione) per la creazione di un unico gruppo. Si tratterebbe di rispolverare un vecchio progetto già ventilato anni fa e mai concretizzatosi. Il quotidiano di Connfindustria calcola che, con questa operazione, la famiglia Doris potrebbe diventare il primo azionista del nuovo gruppo con una quota del 12% (qualora rilevasse anche le partecipazioni in Mediolanum che oggi sono in capo a Fininvest). Mediobanca scenderebbe al 10,6% mentre il nocciolo di azionisti privati avrebbe poco meno dell’8%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Generali ad un passo da Cattolica

Generali in Polonia, pronti 2 miliardi per Aviva

Educazione finanziaria, 5 incontri con Generali

NEWSLETTER
Iscriviti
X