Fideuram ISPB regina del 2016

A
A
A
di Marco Muffato 30 Gennaio 2017 | 15:11
Le tre reti del gruppo guidato dall’ a.d. Paolo Molesini sbaragliano la concorrenza nella raccolta netta. Banca Generali registra però il miglior risultato nei nuovi afflussi in gestito.

TRIO DELLE MERAVIGLIE – Alla fine è andata a Fideuram ISPB la maglia rosa nella appassionante gara che ha coinvolto tutte le maggiori reti di consulenti finanziari abilitate all’offerta fuori sede. Gara, lo ricordiamo, relativa alla raccolta netta che costituisce l’indicatore più importante per il business. Le tre reti (Fideuram, Sanpaolo Invest e Intesa Sanpaolo Private Banking) del gruppo guidato dall’a.d. Paolo Molesini (nella foto) Paolo Molesinihanno conseguito lo scorso anno una produzione al netto dei disinvestimenti pari a 7,8 miliardi di euro, di cui 2,56 miliardi in risparmio gestito. Il secondo posto del ranking nei 12 mesi è andato a Banca Generali con 5,67 miliardi di euro e il miglior risultato conseguito nel gestito (produzione a quota 3,96 miliardi di euro). Terzo gradino del podio per Banca Mediolanum con nuovi afflussi sull’anno pari a 5,64 miliardi di totale di cui 3,33 miliardi in gestito. Quarto posto per FinecoBank con 4,34 miliardi e 1,8 miliardi in gestito. Raccolte miliardarie anche per Allianz Bank (3,3 miliardi di cui 2,46 miliardi in gestito) e Azimut (3,1 miliardi e 2,43 miliardi). Settimo posto per Bnl – Bnp Paribas Life Banker che finalmente fa la sua comparsa nella fondamentale rilevazione statistica di Assoreti. La rete guidata da Ferdinando Rebecchi ha realizzato nell’intero 2016 ben 1,2 miliardi di raccolta netta complessiva di cui 752 in gestito e precede in classifica realtà consolidate come IW Bank, Credem, Finanza & Futuro Banca e Widiba, giusto per fare qualche nome. Non certo ricco di soddisfazioni l’anno appena trascorso per Consultivest, per le reti del gruppo Banca popolare di Vicenza e Veneto Banca, uniche tre realtà del comparto con il dato della raccolta netta in negativo.

I MIGLIORI DI DICEMBRE – Il risultato di Fideuram ISPB è maturato anche grazie a un dicembre pirotecnico, con una raccolta netta complessiva di 1,3 miliardi di euro e di oltre un miliardo nel solo gestito. Seconda nell’ultimo mese dell’anno è Banca Mediolanum con oltre un miliardo di raccolta netta complessiva di cui 526 milioni in gestito. Terza nel ranking di tappa è Banca Generali con 770 milioni di euro di cui 545 milioni in gestito. La quarta posizione è di FinecoBank con 696 milioni di cui poco meno della metà in gestito (331 milioni). Testa a testa tra Allianz Bank (368 milioni, 325 in gestito) e Azimut (362 milioni, di cui 321 in gestito) per la quinta posizione. Sesto posto per Credem con 165 milioni di euro di cui 75 in gestito e settimo posto per Bnl – Bnp Paribas – Life Banker con 145 milioni di euro di cui 65 in gestito), seguita da F&F Banca (39 milioni e 68 in gestito) e da Widiba (1,3 milioni di totale e 57 milioni in gestito). Uniche realtà del comparto in rosso sono Consultinvest (-2,5 milioni e – 4,2 in gestito) e Veneto Banca (-18 milioni e -17 in gestito).

Ecco in basso la tabella della raccolta netta realizzata dalle reti nel 2016 e nello scorso mese di dicembre.

Dicembre 2016 - Tavole rielaborate Tavola 1

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, it’s Time to change

Generali, per i soci è tempo di mostrare le carte

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

NEWSLETTER
Iscriviti
X