Veneto Banca e Popolare di Vicenza presentano il loro piano alla Bce

A
A
A
di Andrea Telara 1 Febbraio 2017 | 09:28
Secondo diverse indiscrezioni, il fabbisogno di capitale dei due istituti sarà più basso dei 5,7 miliardi ipotizzati inizialmente dalla stampa.

COLLOQUI A FRANCOFORTE – La Popolare di Vicenza e Veneto Banca avviano oggi i colloqui con la Bce per definire il piano industriale la cui bozza è stata illustrata ieri ai consigli di amministrazione delle due banche. “Adesso inizia il confronto con la Bce, vedremo cosa ci dirà”, ha detto Gianni Mion, presidente della Popolare di Vicenza, uscendo dal cda della banca che si è tenuto a Milano. Intanto, secondo quanto riporta l’agenzia Ansa che cita una fonte vinterna alla popolare vicentina, il fabbisogno di capitale dei istituti sarà inferiore in maniera significativa ai 5,7 miliardi di euro ipotizzati da indiscrezioni di stampa. Il Sole24Ore ipotizza oggi un aumento di 3 miliardi di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti