Promotori Finanziari – Pf fa il furbo, Mediolanum lo caccia

A
A
A
di Redazione 15 Gennaio 2009 | 13:00
Con la delibera 16728 Consob ha comunicato d’aver sospeso in via cautelare, per un periodo di sessanta giorni, Isidoro Serlini dall’albo unico nazionale dei promotori finanziari. In ogni caso è già pronta la radiazione.

Dopo una nota con cui Banca Mediolanum ha comunicato a Consob di aver risolto il contratto di agenzia con il promotore a seguito dell’emergere di gravi irregolarità poste in essere dal medesimo nello svolgimento dell’attività di offerta fuori sede, la Commissione ha aperto un procedimento.

Dalla documentazione emerge che il promotore ha acquisito la disponibilità di somme e di valori di pertinenza dei clienti per un valore di circa 50.000 euro; ha simulato operazioni di investimento; ha dato esecuzione di operazioni non autorizzate dai clienti; ha comunicato e trasmesso ai clienti informazioni e documenti non rispondenti al vero; ha acquisito fraudolentemente i codici di accesso telematico ai rapporti di pertinenza dei clienti; ha accettato mezzi di pagamento e valori con caratteristiche difformi da quelle prescritte.

Considerato che tali condotte, in ragione della loro gravità, dell’entità dei danni cagionati, della continuazione, delle modalità fraudolente con cui sono state realizzate dal promotore finanziario, sono sanzionabili con la radiazione dall’albo, la Commissione ritiene necessario e urgente, per la tutela degli investitori, anche potenziali, di sospendere in via cautelare Serlini dall’esercizio dell’attività di promotore finanziario.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X