Bank of England, nuovo piano di salvataggio da 50 miliardi di sterline

A
A
A

Nuovo piano della Bank of England per rilevare fino a 50 miliardi di commercial papers in mano alle banche inglesi.Royal Bank of Scotland è prossima ad annunciare una perdita di 28 miliardi di sterline.Gli aiuti del governo inglese amplificano ulteriormente le distorsioni concorrenziali presenti nell’Unione.

Biagio Campo di Biagio Campo19 gennaio 2009 | 10:14

Saranno annunciati in mattina, nel corso della conferenza stampa del governo brittanico, i dettagli del nuovo piano di salvataggio da 50 miliardi di sterline, messo in atto per garantire la stabilità del sistema bancario britannico, sotto pressione per l’esposizione sul settore immobiliare e la conseguente presenza in bilancio di asset tossici.
Il piano prevede l’acquisto di commercial papers, ovvero asset backed securities e debiti a breve, attraverso l’emissione di titoli governativi, a partire dal 2 febbraio. L’entità del piano dovrebbe essere di 50 miliardi di sterline, cifra che tuttavia potrebbe essere aumentata, secondo le condizioni delle banche domestiche. 

Sul fronte dei dati societari, Royal Bank of Scotland potrebbe riportare una perdita di 28 miliardi di sterline (30 miliardi di Euro), la più grande mai registrata da una società britannica, superando quella da 22 miliardi di Vodafone nel 2006.
Nel dettaglio le svalutazioni legate all’acquisto di Abn Amro sono pari a 20 miliardi, mentre i restanti 8 miliardi di perdite sono dovute all’esposizione in Collateralized debt obbligations (Cdo).
Il titolo sulla piazza londinese è trattato sui minimi storici a 26,20 sterline, in calo del 20 per cento, il ribasso degli ultimi dodici mesi è del 90 per cento.

Reagisce bene al piano [s]Barclays[/s], con un rialzo del 17 per cento a 115 sterline, dopo le ingenti perdite dei giorni scorsi, in calo dell’8 per cento [s]LLoyds[/s], mentre viaggiano poco sotto la parità [s]HSBC[/s] ed [s]HBOS[/s].

L’entità del piano, ma soprattutto la continua disponibilità del settore pubblico ad intervenire a sostegno del sistema bancario, sembrano convincere i mercati, che tuttavia sono ben lontani dal ritrovare la fiducia.

Dal punto di vista della concorrenza, i recenti aiuti del governo inglese amplificano ulteriormente le distorsioni presenti, con le banche tedesche, inglesi ed olandesi in posizione di vantaggio rispetto alle rivali europee, ma considerando la gravità della situazione e il peso politico delle nazioni coinvolte, la Commissione Europea non potrà certo accertare eventuali responsabilità.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le incorruttibili Poste Italiane

Violazioni multiple, radiato consulente

Sistema bancario italiano, maneggiare con cautela

Banca Generali, scatto finale della raccolta

Ing, la filiale con il look giusto per la consulenza

Consob, parte la campagna social per Scolari alla presidenza

Fineco, il trionfo della consulenza

Intesa, doppia mossa digitale per le imprese

Stress test, tanti errori nello scoop del Sole

Ubi, forze unite per blindare il capitale

Un anno miliardario per Allianz Bank FA

Ubi Banca cavalca la rivoluzione mobile

Stretta di mano tra fisco e Mediolanum

Credem, l’avanguardia nei pagamenti

Anasf: porte aperte per i “Protagonisti della crescita”

Con Consob per parlare di banca e finanza

Deutsche Bank: occhio a chi ne sfrutta illecitamente il marchio

Unicredit, svolta di Mustier: resterà da sola per 3/4 anni

Pressioni commerciali, il vero pericolo è nelle reti

Private banking, Julius Bär vende Kairos

Intesa Sanpaolo sceglie la blockchain

Sono pronti i nuovi super manager di Banca Mediolanum

Un Remix a firma Fineco

Si rafforza il commerciale di Raiffeisen CM

Ubi Banca, Massiah apre al matrimonio

Hanno ucciso il Private Banking…

JPMorgan lancia la sfida alle banche

Banche, incubo mega bolla sui derivati

Mediobanca, tutto fatto per il nuovo patto

Il tesoro dei Doris vale oltre un miliardo

Banche, obbligazioni subordinate tra rischio e occasione

Banca Generali: rotta verso gli 80 miliardi

Intesa Sanpaolo, il futuro è digital

Ti può anche interessare

Etf esteri, che ingiustizia le due tasse sui dividendi

Molti clienti protestano per i dividendi dei fondi indice esteri che colloco, tassati due volte. Cos ...

Consob, attenzione a queste società

Si tratta di società attive nell’offerta e nello svolgimento nei confronti del pubblico italiano ...

Fideuram Ispb, trimestre miliardario

Flussi netti positivi per 2,5 miliardi di euro tra gennaio e marzo. Stabile il patrimonio, cresce l ...