Promotori Finanziari – Pf perde al tavolo verde, pagano i clienti

A
A
A
di Redazione 21 Gennaio 2009 | 08:20
Con la delibera 16690 Consob ha comunicato d’aver sospeso in via cautelare, per un periodo di sessanta giorni Mirko Graziani dall’esercizio dell’attività di promotore finanziario.

Premesso che Banca Mediolanum ha comunicato di aver adottato, il la sospensione e poi la revoca del mandato nei confronti di Graziani, in ragione di presunte irregolarità commesse nello svolgimento dell’attività di promotore finanziario, la Commissione ha aperto un procedimento disciplinare.

Dalla documentazione emerge che 25 clienti assegnati al promotore hanno lamentato il mancato impiego in operazioni di investimento presso Banca Mediolanum di ingenti somme consegnate a Graziani mediante assegni, bonifici e denaro contante. Per spiegare questi “movimenti” il promotore ha dichiarato “che a causa di problemi personali ha iniziato a giocare e scommettere”.

Considerato che i comportamenti del promotore integrano ipotesi di violazione gravi come l’acquisizione della disponibilità delle somme di pertinenza dei clienti, mediante l’incasso di assegni bancari, di bonifici e di denaro in contante per un totale di oltre 400.000 euro, Consob ritiene che siano sanzionabili con la radiazione dall’albo. Per il momento la Commissione ha deciso di sospendere il promotore.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X