In calo i premi, il ramo vita cede il 15,9%

A
A
A
Avatar di Marcella Persola 27 Gennaio 2009 | 16:30
Premi in calo nel corso del primo semestre 2008 (-10,2%). Secondo quanto riportato dai dati statistici di ISVAP il decremento dei premi contabilizzati è stato pari al 10,2% con un volume pari a 49,400 miliardi. E la raccolta diminuisce soprattutto nel ramo vita.

Frena il mercato assicurativo. I dati statistici resi noti da Isvap evidenziano che nel primo semestre del 2008, i premi lordi contabilizzati nei rami vita e danni sono risultati pari a 49.400 milioni di euro. In calo del 10,2% su base annua.

In particolare la raccolta premi registra una diminuzione del 10,2% rispetto al primo semestre 2007 mentre la raccolta relativa alla gestione vita segna un decremento del 15,9% fermandosi a 29,22 miliardi di euro. Sempre nel ramo vita sono soprattutto la raccolta del ramo III e del ramo V che risultano in diminuzione, rispettivamente del 27,3% e del 49,9%. Per quanto riguarda invece gli altri rami vita, resta su valori contenuti la raccolta relativa al ramo VI (0,8%) mentre resta invariata il ramo IV (0,01%). In controtendenza invece la raccolta del ramo I, ossia le assicurazioni legate alla durata della vita umana che è cresciuto dell’1,7%.

Per quanto riguarda invece il ramo danni, la raccolta premi dei rami RC auto è pari a 9,3 miliardi di euro (-2,7%) con un’incidenza del 49,4% sulla globalità dei premi (50,9% nel primo semestre 2007). Per gli altri rami sottolineano dall’stituto presieduto da Giancarlo Giannini nel primo semestre 2008 l’incidenza sul totale della gestione danni è rimasta sostanzialmente stabile rispetto all’analogo periodo del 2007.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X