Azimut, il 2017 è partito bene

A
A
A
di Marco Muffato 6 Febbraio 2017 | 14:48
Il gruppo Azimut, guidato dal ceo Albarelli, ha registrato nel mese di gennaio una raccolta netta positiva per 507 milioni di euro.

Gennaio parte bene per il gruppo Azimut che ha registrato nel mese di gennaio 2017 una raccolta netta positiva per 507 milioni di euro. Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine gennaio a 44,2 miliardi, di cui 36,1 miliardi fanno riferimento alle masse gestite. Sergio Albarelli (nella foto),Sergio Albarelli ceo del gruppo, commenta: “Dopo le conferme del 2016, anche il nuovo anno si apre con un dato positivo, pari a 507 milioni di euro, a dimostrazione della solidità̀ e sostenibilità̀ del nostro modello. In questo avvio d’anno i nostri consulenti finanziari hanno confermato di saper interpretare con professionalità̀ il loro ruolo volto ad un’efficace pianificazione delle esigenze patrimoniali delle famiglie e delle imprese, potendosi avvalere di servizi consulenziali di qualità̀ che apportano forte valore aggiunto nella gestione di temi tanto strategici quanto complessi quali per esempio il wealth planning e il passaggio generazionale. Ulteriore elemento di supporto è la possibilità̀ di poter offrire ai nostri clienti prodotti unici sul mercato, di cui l’ultimo in ordine di tempo è il fondo chiuso Ipo Club, da pochi giorni operativo con una dotazione di 120 milioni di euro da destinare ad aziende italiane di eccellenza per supportarle e accompagnarle alla quotazione in Borsa”.Azimut

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, il venture capital punta a sud-est

Azimut, il migliore private & wealth management

Azimut, un nuovo accordo a tinte verdeoro

NEWSLETTER
Iscriviti
X