Jackfly e le Bio Niscagi

A
A
A
di Redazione 12 Febbraio 2009 | 16:00
La professione dei promotori è difficile. E questo è ormai assodato. Ma che fosse anche pericolosa non tutti lo sapevano. Fino a quando non è stata raccontata la storia di Giacomo La Mosca, protagonista del romanzo JACKFLY. Da oggi lo potrai leggere on line su Bluerating.com

JACKFLY (50a  Puntata)

Milano, sede Nattan Bank
Ore 10.00 del 10 settembre

«Ma cosa sono ’ste Bio Niscagi? Com’è che tutti ne sanno qualcosa tranne me?»
«Come non ne sai niente? Non ti sono arrivate le e-mail con le comunicazioni?»
«Che e-mail? Non mi è arrivato niente. Sono mesi che sento che tutti ne parlano, ma a me non ha mai detto niente di ufficiale nessuno.»
«Strano, credevo che le e-mail fossero arrivate a tutti gli area manager. Ma sei sicuro, Jack?»
«Senti, non mi rompere i coglioni, eh? Se ti dico che non ho ricevuto niente, non ho ricevuto niente.»
«Ehi, ingegner La Mosca, è così gentile da informare anche noi di quel che state dicendo lei e il dottor Innocenti?»
«Niente, niente, dottor Mancini. Continui pure. Ci scusi.»
«D’accordo, Innocenti. Come stavo dicendo…»
Beccàti, come a scuola, a chiacchierare. Ci mancava che Mancini vi desse la nota da far firmare a casa.
«… La Nattan si è quotata alla Borsa Valori di Milano da una settimana e il titolo da 10 euro è balzato a 11,41. Il collocamento dei bond Niscagi è stato assorbito dal mercato in pochi giorni. Ne abbiamo piazzati venti milioni e senza neanche fare un comunicato stampa. Garantiscono più dei titoli di stato. L’incertezza dei mercati azionari fa ricercare ai risparmiatori rendimenti sicuri. È un’azienda che sta
andando alla grande e che, in futuro, andrà anche meglio; se facciamo in modo che tutti i clienti ne abbiano nel loro portafoglio, ne guadagneremo noi, loro e renderemo anche un grande servizio all’economia del Paese. Allora, siete d’accordo? Ci impegniamo tutti a prenotarle già nei prossimi giorni anche se il collocamento sarà il prossimo gennaio?»
Marco Facciadimerda Mancini è l’unico uomo al mondo che, da abbronzato, sta peggio che da pallido. È che il marrone dell’abbronzatura gli si impasta con quello dei capelli tinti, del completino, della cravatta, dei denti. Finisce per sembrare veramente quello che è: un grosso, grossissimo pezzo di m…
«Io no» dici tu, Jack.
«Io no cosa, ingegner La Mosca?»
«Io non mi impegno sul bond Niscagi, e non impegno neanche i miei uomini. Non ne so niente e nessuno mi ha mai informato di niente. L’unica volta che ci ho avuto a che fare hanno perso il 18% in mezza seduta.»
«Come non l’hanno informata? Cosa dice?»
«Dico le cose come stanno. Ho saputo delle Niscagi dai miei collaboratori.»
«Questo è molto grave, lo sa? E tanto più se arriva da un area manager che ha firmato un contratto come quello che ha firmato lei. Il fatto che non si informi sul portafoglio dei suoi promotori mi pare molto grave, non crede?»

..continua…                    leggi le puntate precedenti      

*tratto dal romanzo JACKFLY 
(www.jackfly.netdi Nicola Scambia (www.nicolascambia.net)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Il consulente e lo sciacallo

Vado su Netflix e mi guardo il consulente

Consulenti preparatevi, due ragazzacci potrebbero tornare

NEWSLETTER
Iscriviti
X