Profumo chiede un organismo europeo

A
A
A
Avatar di Marcella Persola 4 Febbraio 2009 | 12:00
La Federazione Bancaria Europea propone di creare un Forum di Financial Stability per favorire la vigilanza a livello europeo su banche, assicurazioni e istituzioni finanziarie. Alessandro Profumo ne spiega i motivi.

Creare uno Stability Financial Forum a livello europeo sul modello dell’organismo guidato da Mario Draghi. E’ questa una delle proposte avanzate dalla European Banking Federation (FBE) presieduta da Alessandro Profumo.

Il manager di Unicredit che è stato eletto presidente della Federazione lo scorso novembre ma che soltanto dai primi giorni di gennaio ne è effettivamente operativo, ha inviato una lettera a Jacques de Larosiere, presidente del gruppo di alto livello sulla vigilanza finanziaria insediatosi presso la Commissione Ue, nella quale indica quelle che sono dal punto di vista della Federazione le priorità da valutare.

Nella fattispecie per Profumo & company l’obiettivo è quello di ‘identificare ed esaminare i principali punti vulnerabili’ del sistema finanziario europeo e comunicarli prontamente al consiglio Ecofin. Inoltre per il ceo di Unicredit è sempre più necessario attuare una riforma dell’attuale sistema di vigilanza europeo, ritenuto troppo prudente, e propone la costituzione di un sistema di vigilanza pan-europea a sostegno di un mercato finanziario unico.

Per la Federazione sarà importante rafforzare il ruolo dei Comitati di supervisione bancaria, assicurativa e borsistica, ossia CEBS, CESR e CEIOP che ”hanno un ruolo importante per ridurre duplicazioni e incoerenze a livello di regolamentazione, per migliorare il dialogo bilaterale tra i regolatori, per aumentare i livelli di fiducia, per sostenere la cooperazione tra supervisori”.

Ma la priorità è proprio quella di creare un organismo unitario a livello europeo che non ha alcuna intenzione di duplicare i livelli di sorveglianza e vigilanza presenti nei diversi paesi, ma vuole soltanto favorire una maggiore cooperazione. Ora toccherà alla Commissione UE esaminare la proposta e valutarne la fattibilità.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Leonardo sale in borsa dopo annuncio commessa Usa

Anche a Piazza Affari è tempo di “allerta meteo”

Equita group prepara lo sbarco sull’Aim Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X