Azimut inizia il buyback

A
A
A
di Andrea Telara 7 Febbraio 2017 | 15:49
Il gruppo guidato da Pietro Giuliani dà il via al già annunciato piano di acquisto di azioni proprie per circa il 13% del capitale. Prima tranche da 25milioni di euro e prezzo massimo dei titoli di 30 euro.

Azimut Holding ha dato il via all’annunciato un programma di acquisto di azioni proprie. L’obiettivo è realizzare un rafforzamento della società attraverso una serie di possibili operazioni. Lo scopo di questo buyback, secondo un comunicato della società, è “realizzare operazioni di successiva rivendita sul mercato, ovvero di disporre di azioni proprie da utilizzare a fronte di operazioni di acquisizione o permuta di partecipazioni societarie; costituire la provvista necessaria a dare esecuzione ad eventuali piani di azionariato, ovvero al servizio di strumenti finanziari convertibili in azioni della Società; perseguire altri scopi utili, con l’obiettivo di accrescere il valore della Società, nel rispetto delle vigenti disposizioni normative”.

NUMERO MASSIMO DI AZIONI PROPRIE: il quantitativo massimo delle azioni della società acquistabili in esecuzione del Programma deliberato dall’Assemblea Ordinaria del 28 aprile 2016 è alla data odierna pari a complessive 18.263.710 azioni, pari a circa il 13% del capitale. Alla data odierna, si legge ancora nel comunicato di Azimut, la società detiene n. 10.387.189 azioni proprie in portafoglio, pari a circa il 7% del capitale sociale, e non vi sono azioni proprie detenute per il tramite di società controllate. L’acquisto delle azioni verrà realizzato in più tranche, di cui la prima per un controvalore indicativo di euro 25milioni di euro.

DURATA DEL PROGRAMMA: la durata dell’autorizzazione all’acquisto di azioni ordinarie proprie è stata stabilita dall’Assemblea Ordinaria del 28 aprile 2016 per un periodo massimo di 18 mesi dalla data della medesima. Pertanto, ferma restando l’eventuale concessione di una prossima nuova autorizzazione assembleare ai sensi dell’art. 2357 c.c., le operazioni di acquisto nell’ambito del presente Programma, che avranno inizio in data 8 febbraio 2017, potranno essere effettuate dalla società sino al 28 ottobre 2017. Le operazioni di acquisto prenderanno avvio e si svolgeranno con tempistiche compatibili con le disposizioni normative e con le procedure interne in materia di black period. Le singole tranche saranno altresì eseguite compatibilmente con le condizioni di mercato e sulla base delle valutazioni della società.

CORRISPETTIVO MINIMO E MASSIMO: il corrispettivo unitario degli acquisti di azioni proprie avverrà a condizioni di prezzo e quantitativi conformi a quanto previsto dall’art. 3, comma 2 e 3, del Regolamento Delegato 2016/1052/UE, ovvero conformi alla normativa di tempo in tempo vigente. Fermo restando quanto sopra previsto dalla normativa vigente, e conformemente a quanto deliberato dall’Assemblea, il prezzo massimo di acquisto è di Euro 50.00; solo per la prima tranche il prezzo massimo di acquisto sarà sino ad Euro 30.00. Il prezzo minimo sarà pari al valore contabile implicito dell’azione della Società.

MODALITA’ DELL’OPERAZIONE: le operazioni di acquisto di azioni proprie saranno effettuate secondo modalità operative idonee ad assicurare la parità di trattamento degli azionisti stabilite dalle disposizioni di legge e regolamentari, anche di rango europeo, di tempo in tempo vigenti e applicabili e, in particolare, in conformità all’art. 132 del d.lgs. 58/1998, dell’art. 144-bis, comma 1, lettera b) del Regolamento Emittenti e del Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. In particolare, gli acquisti saranno effettuati attraverso uno e/o più primari intermediari finanziari che opereranno in sequenza, e in piena indipendenza e secondo modalità operative che non consentano l’abbinamento diretto delle proposte di negoziazione in acquisto con predeterminate proposte di negoziazione di vendita. L’operatività avverrà sul mercato nella fase di negoziazione continua.

Si precisa che l’autorizzazione assembleare, conclude il comunicato, “non obbliga la Società ad effettuare gli acquisti e il programma potrà quindi essere eseguito anche solo parzialmente. Parimenti, la sua esecuzione potrà essere interrotta ovvero revocata in qualunque momento secondo le normative applicabili e tempestivamente comunicata al mercato”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti