Consulentia 2017/ Doris: “Così terremo alti i margini”

A
A
A
Francesca Vercesi di Francesca Vercesi 17 Febbraio 2017 | 08:45
L’amministratore delegato dell’Istituto di Banca Mediolanum ha spiegato ai microfoni di Bluerating.com cosa cambierà con la Mifid 2. Il modello di business continuerà ad essere focalizzato sulla consulenza non indipendente.

Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum, ha spiegato ai microfoni di Bluerating.com le strategie societarie in vista del prossimo 3 gennaio 2018, giorno in cui entrerà ufficialmente in vigore la Mifid 2. Doris ha chiarito che il modello di business continuerà a essere centrato sulla consulenza non indipendente osservando però gli sviluppi di advice indipendente previsto dalla normativa. L’a.d. ha anche spiegato le ragioni per cui la banca non teme l’annunciata riduzione dei margini prefigurato dall’avvento della seconda versione della direttiva europea sui servizi d’investimento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, la raccolta netta cresce e sfiora il miliardo

Reti, ecco la classifica degli ad più generosi

Banca Mediolanum, i compensi ai Family Banker

NEWSLETTER
Iscriviti
X