Quinto (Franklin Templeton): “Così cambieranno i rapporti tra gestori e consulenti”

A
A
A
Avatar di Redazione 16 Febbraio 2017 | 13:54
Il co-branch head italiano del noto gruppo asset management parla degli effetti della Mifid 2 nella distribuzione di prodotti finanziari.

La Mifid 2? Non avrà un grandissimo impatto su lavoro delle società di gestione ma cambierà comunque i rapporti tra chi fabbrica i prodotti finanziari e chi li distribuisce. E’ questa, in sintesi l’opinione di Michele Quinto co-branch head di Franklin Templeton (si veda sopra la video-intervista di Bluerating.coma cura di Francesca Vercesi) sugli effetti della nuova direttiva europea in materia di investimenti. Franklin Templeton ha anche delle soluzioni per i consulenti indipendenti remunerati a parcella (fee-only). “All’estero le abbiamo già proposte”, dice Quinto, “lo potremmo fare anche in Italia se ci sarà richiesta sul mercato”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Robeco, un ex di BlackRock e Franklin Templeton per il team italiano

Water Disruption, la scarsità d’acqua e gli investimenti secondo Franklin Templeton

Investimenti, focus sulle obbligazioni europee nel 2021

NEWSLETTER
Iscriviti
X