BFC al Lugano Small & Mid Cap Investor Day: guarda il video

A
A
A

Al Lugano Small & Mid Cap Investor Day IR Top Consulting ha presentato un panel di 14 società quotate sull’Aim Italia: c’era anche BFC.

Avatar di Redazione22 settembre 2017 | 14:53

IR Top Consulting, società specializzata nella consulenza direzionale su investor relations e capital markets, ha presentato un panel di 14 società quotate sul mercato Aim Italia venerdì 22 settembre al Lugano Small & Mid Cap Investor Day, presso l’Hotel Splendide Royal, a Lugano. Durante l’evento, le società dell’Aim hanno incontrato investitori istituzionali, private banker e family office operanti sul mercato svizzero sia attraverso presentazioni plenarie che in meeting one-to-one. L’evento è stato organizzato con il supporto di Borsa Italiana-London Stock Exchange Group e di Pmi Capital e con la sponsorship di Aimnews.it e Factset. Le 14 società Aim presenti erano Clabo, Digital Magics, Elettra Investimento, Expert System, MailUp, Fope, Piteco, Finlogic, Blue Financial Communication (società che edita questo sito, n.d.r.), Bomi Group, Enertronica, Gpi, 4Aim SICAF e WM Capital.

CLICCA SUL VIDEO PER ASCOLTARE L’INTERVENTO DI DENIS MASETTI, PRESIDENTE DI BLUE FINANCIAL COMMUNICATION.

Il mercato Aim conta oggi 86 società con una capitalizzazione pari a 4,8 miliardi di euro, un giro d’affari complessivo pari a 3,4 miliardi di euro e una raccolta complessiva di 2 miliardi di euro. “A seguito dell’introduzione dei Piani individuali di risparmio“, spiega IR Top Consulting in una nota, “Aim Italia ha registrato una significativa crescita della liquidità e degli investitori specializzati Pir Compliant, oltre che una performance positiva riflessa nell’indice Ftse Aim Italia. In particolare, il controvalore medio giornaliero nel 2017 è pari a 101mila euro dai 24mila del 2016, il controvalore totale nel 2017 è pari a 1,1 miliardi dai 295 milioni del 2016 e l’indice Ftse Aim Italia registra una performance del +23% e 14 nuove ipo per una raccolta di 650 milioni, a fronte delle 11 nuove ipo per una raccolta di 208 milioni nel 2016.

Gli investitori esteri nel capitale delle società Aim rappresentano il 46% del totale numero di investitori. La Svizzera rappresenta il primo investitore estero con una quota di investitori pari al 18%, secondo l’Osservatorio IR Top su Aim. Nei primi otto mesi del 2017, le quotazioni sul mercato Aim Italia sono aumentate del +27% rispetto al 2016, anche grazie agli effetti positivi dei Pir.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Aim Italia, il record di Ipo europeo è tuo

Copernico SIM avvia il collocamento delle azioni su AIM Italia

Aim, Passera guida la carica delle Ipo nel 2018

Ti può anche interessare

Pictet Am, le giuste strategie sui mercati

E’ disponibile online la Video Strategia di Pictet Am Italia. Marco Piersimoni, investment adv ...

Bufi (Anasf): “Consulenti, ecco il valore della professione”

Videomessaggio di invito a ConsulenTia19 del presidente dell’Anasf. Oltre mille gli iscritti ...