Grosset (UniCredit), ecco come funzionano i certificati a leva fissa

A
A
A
di Gianluca Baldini 13 Settembre 2016 | 10:35
La leva due consente di ottimizzare il capitale beneficiando al tempo stesso del favorevole regime fiscale dei certificati. Lo ha detto Christophe Grosset durante la videointervista realizzata a margine del webinar dal titolo “Ottimizzare i portafoglio per raggiungere gli obbiettivi della clientela”.

I nuovi Benchmark a Leva 2 su azioni hanno la caratteristica di replicare la propria azione sottostante con un effetto leva pari a 2, sia nella versione rialzista (Long) che in quella ribassista (Short)”. Lo ha detto Christophe Grosset, specialista certificati UniCredit, nel corso del webinar che si è tenuto ieri all’interno del ciclo di incontri organizzato da UniCredit in collaborazione con Bluerating dal titolo, “CF Webinars 2016. Ottimizzare i portafoglio per raggiungere gli obbiettivi della clientela“.

“La leva viene, come accade per i Benchmark a leva Fissa su indici, ricalcolata ogni giorno sulla base del prezzo di chiusura della seduta precedente”, spiega Grosset. “Con i nuovi Benchmark a Leva 2 su azioni è possibile implementare delle strategie a leva su orizzonti temporali brevi, ma anche strategie di copertura o non direzionali”. Nel corso del webinar di ieri erano presenti come ospiti Luisa Fischietti di Borsa Italiana e Marco Liera di YouInvest.

Qui la videointervista

 
Ecco le altre tappe CF Webinar del 2016 :
Giovedì 6 ottobre 2016 15.00 – 16.00
Martedì 8 novembre 2016 17.00 – 18.00
Martedì 6 dicembre 2016 15.00 – 16.00

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X