Ronchetti (Gfk): “Le doti che un buon consulente deve avere”

A
A
A

Preparazione tecnica, capacità relazionali, empatia con il cliente. Ecco le qualità che un financial advisor dovrà possedere secondo l’analisi di Gfk

Andrea Telara di Andrea Telara10 ottobre 2017 | 08:35

Non soltanto doti relazionali ma anche una forte preparazione tecnica che deve essere aggiornata e valorizzata attraverso un apposito processo di certificazione. Nicola Ronchetti, business director di Gfk spiega in questa videointervista rilasciata a Bluerating Tv quali doti deve possedere un buon consulente finanziario in vista dell’arrivo della direttiva Mifid 2.

CLICCA SULLA SCHERMATA SOPRA PER VEDERE LA VIDEONTERVISTA


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fintech e Mifid 2, così cambierà il settore finanziario

Anima-GfK: italiani sempre più ottimisti e disposti a investire

Mifid 2, come cambieranno i consulenti finanziari

Ti può anche interessare

Investimenti, il nuovo link tra tradizione e innovazione

Sdr18: intervista esclusiva a Federico Trianni, Bnp Paribas AM. Non ha più senso pensare solo alla ...

Navigare sui mercati, con Vespucci e Magellano

Videointervista a Gianluca Ferretti, responsabile fondi bilanciati e corporale di Anima Sgr ...

Private, Finnat crescerà così

Nell’incontro con la stampa, l'a.d. della società Arturo Nattino ha ribadito la propria volontà ...