Mercati

Borse in deciso recupero, bene i bancari

di Redazione

Mattinata positiva per le borse europee con l’indice Eurostoxx 50 in crescita del 2,3%. Positiva inoltre la rotazione settoriale che si è vista sul mercato con vendite concentrate sulle utilities ed acquisti in particolare sui titoli industriali. Ben impostato anche il future sull’indice S& ...

continua

Asset Manager: a settembre il patrimonio cala del 10%

di Marco Mairate

Era normale attenderselo: dopo circa un mese di ribassi consecutivi, i primi a farne le spese sono i grandi gestori, che ovviamente vedono il patrimonio gestito assottigliarsi. Franklin e Invesco, così come altri gestori, riportano patrimoni in calo a settembre, dato che probabilmente verrà rivist ...

continua

Il Governo italiano vara il piano anti crisi

di Redazione

Ieri sera il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto che istituisce un fondo da 20 miliardi di euro per sostenere eventuali crisi di istituti di credito. Le tre parole d’ordine sono: stabilità, liquidità e fiducia. Sono questi in teoria e ora anche in pratica i principi che il Governo di ...

continua

Borse: Il mercato aspetta le 'mani forti'

di Redazione

Bearish Market, è la parola d’ordine di questi giorni, il trend ribassista sembra non voler cedere. A tentare di invertire il trend ci hanno pensato anche le banche centrali dei paesi industrializzati, che con un azione comune hanno tagliato di 50 punti base i tassi di interesse. Ma il piatto sta ...

continua

Deflazione: il nome del prossimo spauracchio dei mercati finanziari

di Manuela Tagliani

Qualche mese fa si parlava insistentemente del rischio di “stagflazione”; cioè la combinazione di elevati tassi di inflazione e recessione (o bassa crescita economica). Adesso si parla invece con grande insistenza di recessione e depressione (i timori per l’inflazione sembrano ormai lontani a ...

continua

Deflazione: le tipologie di obbligazioni vincenti e perdenti in questo scenario.

di Manuela Tagliani

Dato il cambiamento di scenario al quale stiamo assistendo in questi giorni, ci sembra interessante valutare le varie tipologie di obbligazioni in una prospettiva di deflazione, in pratica l’esatto opposto delle previsioni di giugno. ...

continua

14/9, cambia il mondo

di Redazione

L'11 settembre del 2001 ha cambiato il mondo. Da allora Occidente e Oriente, cristianesimo e islamismo si guardano con reciproca diffidenza. Da allora l’esigenza di tutelare per via militare la sicurezza dei cittadini è diventata prioritaria rispetto a una tradizione millenaria di dialogo e inter ...

continua

Non basta l’intervento congiunto delle Banche!

di Redazione

Qualche giorno fa, come probabilmente ricorderete, avevamo ipotizzato un taglio dei tassi congiunto delle banche centrali come unica via di salvezza per un mercato che non riusciva a ritrovare la fiducia.Ebbene, ieri a sorpresa le Banche Centrali più importanti hanno deciso di tagliare il costo del ...

continua

Borse: perdite ridotte

di Redazione

Ancora lettera durante la seduta di ieri a Wall Street. Sul fronte economico, a sostegno del mercato è arrivata la notizia che il Tesoro statunitense potrebbe iniziare a sottoscrivere direttamente il capitale delle banche. E in Italia, oggi c'è attesa per la reazione delle banche al piano Berlusco ...

continua

Le Borse snobbano il taglio dei tassi, indici giù

di Marco Mairate

Nemmeno il taglio congiunto dei tassi di interesse, orchestrato dalle banche centrali, riesce a smuovere le Borse europee. Dopo un'apertura negativa, le borse recuperano terreno (tranne Milano) in concomitanza con il taglio dei tassi di interesse in tutto il mondo (compresa la Cina). A rischio di es ...

continua

Bernanke farà di tutto per salvare il mercato

di Cole Kendall

Cole Kendall spiega a Bluerating.com come il taglio dei tassi di interesse potrebbe avere vita breve. Ciò che conta è l'atteggiamento delle banche centrali, che devono agire in sincrono e velocemente, pur di contrastare la crisi delle Borse. ...

continua

Milano non è una città d'affari, fuori dalla classifica C&W

di Marcella Persola

Se Barcellona è la città con la migliore qualità della vita, a Londra e Parigi gli affari vanno a gonfie vele. Restano loro le regine della classifica sulle migliori città dove insediare una società in Europa. E intanto Milano esce dalla classifica. ...

continua

Borse recuperano terreno dopo taglio tassi

di Redazione

Possiamo tranquillamente dire che siamo al giro di boa di una classica giornata epocale per i mercati finanziari: abbiamo infatti assistito ad un crollo clamoroso nella prima parte della mattinata con gli indici europei vicini al -10% e molti titoli sospesi per eccesso di ribasso, salvo poi vedere ...

continua

Gli hotel sono pronti a ripartire. Grazie ai nuovi investitori

di Marcella Persola

Non è il caso di urlare troppo alla crisi del settore alberghiero. I fondamentali ci sono e, seppure i dati affermino un calo nelle transazioni, ci sono buoni motivi per ritenere che il mercato riparta al più presto, con nuovi investitori, interessati a nuove tipologie di mercato. Almeno questa è ...

continua

I tassi di interesse paese per paese

di Marco Mairate

Con una manovra coordinata, le principali banche centrali riducono il prezzo del denaro di mezzo punto. Risalgono immediatamente i mercati che alle 13.11 segnano: S&P/Mib (-0.87%) MIBTEL (-1.39%); AllSTAR (-4.88%); MIDEX (-3.07%); DAX30 (-1.04%); CAC40 (+0.09%) ...

continua

Antidoto Fed: 'commercial paper' garantiti

di Francesco Biraghi

Ennesima seduta negativa per i mercati azionari, che per il momento non accennano a rimbalzare, con il BlueIndex che chiude a –5,94%. A Wall Street crollano Morgan Stanley –24,8% e Merrill Lynch –25,6%. Mentre a Piazza Affari si segnalano BPM –12,96% e Mediolanum –9,84%, nonostante i dati ...

continua

Crisi subprime: broker fa una strage

di Redazione

Storie di ordinaria follia. Negli Stati Uniti un broker, dopo aver perso tutti i propri risparmi collegati al crollo di Wall Street, ha sterminato la propria famiglia e poi si è suicidato. E così, a più di un anno dalla crisi subprime, la patria del capitalismo ha registrato il suo primo caso di ...

continua

Piazza Affari: chi sale e chi scende

di Redazione

Andamento pesante per i principali indici delle Borse Europee. Alle ore 11.23 gli indici perdono oltre cinque punti percentuali: S&P/Mib (-5.97%) MIBTEL (-5.81%) AllSTAR (-6.26%) MIDEX (-5.39%); DAX30 (-6.17%); ...

continua

Chiude la Borsa Russa: titoli sospesi fino al 10

di Redazione

Dopo le emormi difficoltà delle scorse settimane, le Autorità della Borsa Russa, hanno deciso la sospensione degli scambi fino alla giornata di venerdì 10 ottobre. La decisione è stata presa dopo che l'indice dei principali titoli, il MICEX, ha perso oltre 14 punti percentuali nelle prime battut ...

continua

Mercati fuori controllo!

di Redazione

“Don’t panic but if you panic, be the first”, si diceva spesso nelle sale cambi inglesi qualche anno orsono. Il detto praticamente ci invita a non panicare, ma se lo facciamo, meglio essere i primi.Ma per ora conviene rimanere tranquilli, perchè per ora la crisi ha toccato il mondo della fin ...

continua

Borse: oramai è un bollettino di guerra

di Redazione

Ormai è un collasso quotidiano dei mercati con un’intensità che nessuno aveva visto dagli anni ’30. Molto pesante Bank of America che lascia sul parterre il 26,2%. Nel frattempo la Bank of England ha stanziato 50 miliardi di sterline per nazionalizzare parzialmente il sistema bancario. In gior ...

continua

C’è una Luce in fondo al tunnel

di Redazione

C’è, ma è quella della locomotiva che ci sta venendo addosso. Ad usare questa immagine, poco meno di un mese fa, è stato il ministro delle Finanze tedesco Peer Steinbrueck, parlando del caso di Lehman Brothers durante un briefing improvvisato. E' stato poi scoperto che non si trattava di un tre ...

continua

Raccolta settembre: si salva Mediolanum

di Salvatore Parmentola

Dati che ritornano fortemente negativi per il risparmio gestito in settembre. Uniche società in controtendenza sono Mediolanum e Ubs. La sensazione è che si stia toccando che il fondo in questi mesi e che si prepari una fase di transizione. Il risparmio gestito potrebbe quindi essere una buona opz ...

continua

Borse: il rimbalzo non c'è, indici ancora giù

di Marco Mairate

Il giorno dopo il crollo delle borse mondiali, i listini mancano il rimbalzo tecnico e tornano a scendere. Nonostante le diverse iniziative economiche di Europa e Stati Uniti, il settore bancario continua ad essere sotto stress e diversi istituti inglesi vanno al tappeto. Milano ancora la piazza peg ...

continua

BANK PANIC

di Cole Kendall

Dopo più di dieci anni dal famoso crac del 1987, ieri, gli investitori hanno provato 'l'ebrezza' di un semi tracollo del sistema finanziario. Oggi insieme a Cole Kendall, analizziamo quali scenari si prospettano per i prossimi giorni e cosa accadrebbe in caso di un collasso del sistema bancario glo ...

continua

A spese del cliente

di Redazione

Si dice che in America il capitalismo è sfrenato, mentre da noi si concedono meno prestiti, si cartolarizza di meno e non c'è stata la bolla immobiliare. Per questo le nostre banche sono più solide. Ma se gli americani sono un popolo di consumatori indebitati, gli italiani sono un popolo di rispa ...

continua

Il futuro non è roseo. Ci salverà lo stock picking

di Redazione

Subprime, stagnazione economica e crisi dei mercati hanno creato un effetto a catena che si è abbattuto sul mercato immobiliare mondiale. Ma, nonostante ciò, secondo Patrick Brophy, portfolio manager di Janus Global Real Estate Fund, per la fine del 2008 ci sono ancora alcuni settori che potrebber ...

continua

Borse: nessun rimbalzo, crolla RBS

di Redazione

Mattinata positiva per le borse europee che però non riescono a dare maggior consistenza al recupero dopo il tonfo di ieri limano i profitti per portarsi ad un misero +0,4% alle 15.00. Molto pesanti alcuni titoli finanziari, in particolare RBS che arriva a perdere oltre il 25%, su voci di richiesta ...

continua

Alla radice della tempesta perfetta

di Redazione

Dopo anni di deregulation e decenni di scarsi controlli, di sfiducia nei sistemi di prevenzione e di vigilanza sugli intermediari, la crisi del credito è scoppiata negli Stati Uniti e da lì si è estesa a tutto il mondo sviluppato. Le origini del problema sono dunque chiare. Il piano approvato dal ...

continua

Ma la liberalizzazione deve proseguire

di Redazione

Salvare le banche in difficoltà oggi non è abbastanza. Occorre continuare a favorire la concorrenza, anche facilitando l'ingresso di banche straniere che di solito apportano maggiore efficienza operativa. E si dovrebbe anche imporre l'offerta di alcuni contratti standard, per accrescere la compara ...

continua
NEWSLETTER
Iscriviti
X