Etf, ribassi dall’Asia all’America

A
A
A
di Biagio Campo 2 Febbraio 2009 | 17:10
La giornata di ribassi non ha risparmiato nessun mercato, i cali dell’Asia si sono propagati in Europa. L’indice manifatturiero ISM sopra le attese non permette un’inversione di mercato, ma semplicemente una chiusura sopra i minimi, con gli Stati Uniti che proseguono in calo.Petrolio ed oro in ribasso, volatile ma in progresso la liquidità.

L’Asia ha seguito il forte calo di venerdì di Wall Street con ribassi generalizzati su tutti i mercati; Ishares Msci Taiwan (-2,53%), Db X-Trackers Ftse Vietnam Etf (-0,87%), [s]Ishares[/s] Ftse/Xinhua China 25 (-0,85%), [s]Db X-Trackers[/s] Ftse/Xinhua China 25 Etf (-2,4%), [s]Lyxor[/s] Etf China (-0,89%), Lyxor Etf Hong Kong Hsi (-2,83%), Ishares Msci Ac Far East Ex-Japan (-1,5%).

I mercati dell’Est Europa Russia si allineano alle forti perdite; Ishares Msci Eastern Europe (-2,06%), Lyxor Etf Eastern Europe (-3,05%), così come la Russia, penalizzata dal calo del petrolio sotto i 40 dollari al barile, Db X-Trackers Msci Russia Capped Index Etf (-3,89%), Lyxor Etf Russia Dj Rusindex Titans 10 (-0,89%), con quest’ultimo che è riuscito a limitare i danni, grazie alla sostanziale tenuta delle big cap russe, che riescono a generare ricavi in valute diverse dal rublo, oggi ai minimi degli ultimi 11 anni.

Nel pomeriggio europeo il dato Usa sull’indice manifatturiero, migliore del previsto ma comunque indicativo di una forte contrazione dell’attività industriale, ha in parte attenuato le perdite, tuttavia non è bastato a dare respiro alla crisi di fiducia che vivono i mercati. 

Tra i settori i finanziari europei guidano i ribassi; Db x-trackers DJ Stoxx 600 Banks (-5,02%), Lyxor Etf Dj Stoxx 600 Banks (-5,46%), Lyxor Etf Dj Stoxx 600 Insurance (-4,87%), mentre a Wall Street i titoli bancari limitano le perdite, con Citigroup che è addirittura in rialzo di oltre un punto percentuale e gli assicurativi che evitano un nuovo crollo dopo quello di venerdì, con Allstate in ribasso di due punti percentuali, dopo il disastroso report di Standard & Poor che ritiene la società prossima al fallimento.

Ha chiuso senza scambi la prima giornata di contrattazione il Powershares Middle East North Africa Nasdaq Omx.  

Ancora in calo il petrolio scambiato attorno ai 41 dollari al barile; [s]Etf Securities[/s] Crude Oil (-2,7%), Etf Securities Brent 1mth Oil Securities (-3,74%), Etf Securities Wti 2mth Oil Securities (-2,75%), mentre il gas naturale si riprende nel finale e chiude in rialzo Etfs Natural Gas (+1,16%).
Vendite di realizzo sull’oro che oggi non conferma la propria natura difensiva, sebbene chiuda sopra i minimi con un calo attorno al mezzo punto percentuale; Etf Securities Gold (-0,33%), Etf Securities Gold Bullion Securities (-0,48%), Etf Securities Physical Gold (-0,46%). 

Volatili ma positivi gli indici liquidità, Lyxor Etf Euro Cash (+0,01%), Db X-Trackers Ii Eonia Tri (+0,00%), mentre il più spinto [s]Powershares[/s] Euromts Cash 3 Months (+0,05%), composto da titoli di stato a breve scadenza senza cedole (zero cupon) emessi da sette paesi appartenenti all’area Euro tra cui l’Italia, dopo l’apertura in calo reagisce nel finale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Decimo compleanno per db X-trackers

Classifiche Bluerating: WisdomTree in testa tra i fondi azionari Germania

Cinque etf targati Db X- Trackers

NEWSLETTER
Iscriviti
X