Certificati – materie prime per UniCredit

A
A
A
Biagio Campo di Biagio Campo 27 Febbraio 2009 | 08:40
Per venire incontro alle esigenze di diversificazione e sfruttare i recenti ribassi, sono in negoziazione sette nuovi certificati su materie prime, petrolio, metalli preziosi e bestiame.

Sono da qualche giorno in negoziazione, presso il segmento Cert-X di Tlx, sette nuovi certificati su indici di materie prime e metalli preziosi, che l’istituto aveva già in precedenza quotato in Germania, dove i titoli hanno già dimostrato un basso livello di tracking error e dei livelli competitivi di spread.

I certificati replicano, senza effetto leva, i sottostanti che coprono il settore delle materie prime ovvero; Grano (Frumento, Mais, Soia), Soft (zucchero, Cotone, Caffé), Metalli Industriali (Alluminio, Rame, Zinco, Nickel), Metalli preziosi ( Oro, Argento), Bestiame vivente (Bovino vivo, Suino magro), Petrolio (Petrolio greggio, Benzina, Olio Combustibile) ed Ex-Energia (Bovino Vivo, Suino Magro, Frumento, Mais, Soia, Alluminio, Rame, Zinco, Nickel, Oro, Argento, Zucchero, Cotone, Caffé, Olio di soia).

Per i certificati non è prevista una data di scadenza e la commissione annuale di gestione è dell’1 per cento. Come per tutti i certificati c’è la possibilità di compensare le perdite con eventuali guadagni, in modo da massimizzare, dal punto di vista fiscale, l’investimento finanziario.

Il segmento Cert-X ha dato inizio alle negoziazioni lo scorso ottobre, offrendo un’alternativa al SeDeX di Borsa Italiana, che continua tuttavia a rappresentare ancora il principale mercato di riferimento per la negoziazione di certificati e covered warrant. Il livello di liquidità è garantito dalla presenza di market maker, che consentono in ogni momento all’investitore un prezzo in acquisto e vendita. Sebbene sia ancora poco conosciuto al pubblico retail, il segmento Cert-X è utilizzabile dalle principali banche italiane, con una potenziale utenza attorno al 60 per cento della clientela retail.

Per il mondo del risparmio gestito un’offerta interessante che consente di migliorare la diversificazione della ricchezza finanziaria all’interno di un settore che, secondo i principali analisti, dovrebbe offrire degli ottimi trend di crescita non solo nel breve, ma soprattutto nel medio e lungo termine.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, infornata di Bonus per Unicredit

Certificati, 14 nuovi Certificati a Leva Fissa Long e Short per SG

Certificati, un bilancio del 2020 e i trend del 2021

NEWSLETTER
Iscriviti
X