Etf – Proteggersi dal rischio di cambio

A
A
A
di Fabio Coco 4 Marzo 2009 | 09:40
Nuova emissione in Febbraio per Deutsche Bank. L’Etf obbligazionario in questione copre dal rischio di cambio sulle obbligazioni non in euro comprese nell’indice, attraverso la sottoscrizione di contratti forward ad un mese.

Un nuovo Etf obbligazionario è stato recentemente emesso da Deutsche Bank: si tratta del Deutsche Bank Global Investment Grade Government EUR Hedged Index.. Questo strumento ha la peculiarità di coprire dal rischio di cambio dei titoli di Stato dei Paesi extra-europei che ricomprende. Infatti, questo Etf investe sulle obbligazioni governative internazionali emesse dai principali Paesi industrializzati; al contempo, però, copre dal rischio di cambio esistente sulle obbligazioni non denominate in euro, tramite la sottoscrizione di contratti forward ad un mese.

Le obbligazioni che compongono l’indice sono a tasso fisso e sono emesse da 21 mercati sviluppati. E’ di tipo Total Return, ovvero reinveste all’interno dell’indice le cedole staccate da ciascuna obbligazione.

La duration dei componenti dell’indice vede una maggioranza dei titoli di Stato a breve-medio scadenza: bel il 48% dei titoli hanno scadenze da 1 a 5 anni, solo il 15% circa, invece, hanno una scadenza oltre i 15 anni.

Per Paesi sviluppati compresi nell’indice replicato dall’Etf, si intendono le obbligazioni degli Stati Sovrani aventi un rating pari al proprio investment grade e classificati, appunto, come mercati sviluppati.

Nello specifico, questo l’indice cui è ricollegato questo strumento emesso da Deutsche Bank, copre il debito emesso dalle seguenti nazioni: Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Italia, Olanda, Norvegia, Nuova Zelanda, Portogallo, Spagna, Stati Uniti, Svezia e Svizzera.

Le commissioni totali annue di gestione, infine, sono pari allo 0,25%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X