Etf – L'incertezza sui commodities

A
A
A
di Fabio Coco 6 Marzo 2009 | 11:20
Il recente rialzo del prezzo delle materie prime, potrebbe rendere conveniente questo strumento in un’ottica di breve periodo.

Collocato sul mercato italiano da Deutsche Bank X-Trackers Sicav nel Giugno del 2007, e presente anche nelle borse inglese e tedesca, il DB X-Trackers DJ Stoxx 600 Basic Resources Etf (LU0292100806) ha come sottostante un indice settoriale del più ampio DJ Stoxx 600, che seleziona le principali aziende europee appartenenti al settore delle materie prime, in base alla propria capitalizzazione di borsa.

Il [a]portafoglio[/a] vede la presenza di circa 24-26 titoli, dei quali i primi cinque (BHP Billiton, Anglo American, Rio Tinto, ArcelorMittal, Xstrata) rappresentano insieme oltre il 70% della capitalizzazione totale (dati al 6 Febbraio 2009).

Lo strumento è di tipo total return (quindi non distribuisce dividendi) e vede il proprio indice di riferimento rivisto con cadenza trimestrale.

L’Etf, che è conforme ai requisiti UCITS III ed ha un TER annuo dello 0,3%, ha raggiunto la sua massima quotazione nel Giugno del 2008, per poi iniziare una repentina discesa verso i livelli odierni.

L’elevata presenza delle società britanniche nell’indice, espone fortemente il fondo alle oscillazioni del [a]cambio[/a] Euro/Sterlina, penalizzandone i rendimenti qualora la divisa inglese si deprezzasse nei confronti della moneta unica europea (cosa tra l’altro avvenuta proprio negli ultimi 2-3 anni).

Il titolo è altamente correlato con il mercato internazionale: una maggiore domanda di [a]materie prime[/a], come potrebbe accadere prossimamente da parte della Cina, spingerebbe verso l’alto le quotazioni, avvantaggiando le imprese del settore e, di conseguenza, questo Etf.

Il recente rialzo delle materie prime sta facendo salire le quotazioni dei commodities e di questo strumento. Proprio in questi giorni si è registrato un guadagno del 12,49%, passando da una quotazione datata 3 Marzo di 35,949 euro, ad una quotazione al giorno successivo di 40,44 euro.

Il definitiva, questo Etf sembra utile per scopi di breve periodo o, comunque, per essere inserito all’interno di un portafoglio già ben strutturato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Deutsche Bank: utile ancora in crescita

Deutsche Bank, una mano per le tartarughe

Deutsche Bank, possibili tagli alle filiali in Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X