Lyxor: Etf, flussi al massimo a gennaio

A
A
A

La raccolta netta di nuovi capitali (NNA) durante il mese si è attestata a 10,8 miliardi di euro, un livello molto vicino al precedente record di 10,9 miliardi messo a segno nel gennaio del 2015.

Chiara Merico di Chiara Merico13 febbraio 2017 | 10:50

FLUSSI AL MASSIMO – A gennaio 2017 i flussi legati al mercato europeo degli ETF hanno raggiunto il massimo rispetto ai due anni precedenti. La raccolta netta di nuovi capitali (NNA) durante il mese si è attestata a 10,8 miliardi di euro, un livello molto vicino al precedente record di 10,9 miliardi messo a segno nel gennaio del 2015. Le masse in gestione totali, in rialzo del 2% rispetto alla fine del 2016, hanno raggiunto quota 525 miliardi di euro, nonostante la performance negativa di mercato pari a -0,31%. Gli ETF sull’azionario dei mercati sviluppati, sulle obbligazioni dei paesi emergenti e sulle obbligazioni societarie hanno beneficiato di afflussi elevati in un contesto di maggiore propensione al rischio.

CORRONO GLI ETF AZIONARI – Gli ETF azionari hanno registrato afflussi cospicui per 7,2 miliardi di euro. In un contesto economico più favorevole, gli investitori hanno privilegiato gli ETF sull’azionario dei mercati sviluppati. Sia gli ETF statunitensi sia quelli europei sono stati avvantaggiati da questa situazione, registrando una raccolta di 2,5 miliardi di Euro ciascuno. Investimenti significativi sono affluiti anche negli ETF globali, rispecchiando il maggiore ottimismo sui mercati. Per contro, i flussi verso gli ETF dei mercati emergenti sono stati negativi (- 217 milioni di Euro). È interessante rilevare tuttavia che gli ETF sugli indici generali dei mercati emergenti hanno registrato deflussi, mentre gli investimenti degli ETF sui singoli paesi emergenti hanno raggiunto il livello più alto dell’ultimo anno a quota 238 milioni di Euro, suddivisi tra Russia, Turchia e Brasile. Gli ETF Smart Beta hanno ricevuto afflussi significativi per 790 milioni di Euro; in particolare gli ETF Value hanno continuato a beneficiare della rotazione verso strategie più cicliche, con investimenti per  531 milioni di Euro. Gli investimenti nelle strategie finalizzate a generare reddito sono rimasti elevati in un contesto persistente di bassi rendimenti.

BENE CORPORATE ED EMERGENTI – Gli afflussi negli ETF obbligazionari hanno raggiunto un massimo semestrale di  3 miliardi di euro. Tali investimenti hanno riguardato soprattutto gli ETF sulle obbligazioni dei mercati emergenti e sulle obbligazioni societarie, al contrario dei Titoli di Stato europei che non hanno registrato afflussi. Gli investimenti nelle obbligazioni dei mercati emergenti hanno invertito la tendenza e sono tornati in territorio positivo a quota 1,2 miliardi di Euro in un contesto di continua ricerca di rendimenti. Ciò ha inoltre spinto i flussi negli ETF ad alto rendimento a 776 milioni di Euro, il livello più alto degli ultimi 10 mesi. In un quadro economico in miglioramento, i flussi negli ETF collegati all’inflazione sono rimasti elevati a 323 milioni di Euro. In aggiunta, gli investimenti negli ETF obbligazionari con strategia short sono tornati in territorio positivo a  169 milioni di Euro sulla scia dell’aumento dei tassi d’interesse europei. Gli investimenti negli ETF su materie prime hanno toccato un massimo semestrale pari a 670 milioni di Euro, con afflussi significativi verso le esposizioni più ampie.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Etf: Lyxor, opportunità emergenti

Lyxor, arriva su Borsa Italiana il nuovo Etf sui green bond

Lyxor, poche buone novelle per gli ETF europei

Gli Etf di Lyxor entrano nelle polizze multiramo di CNP Partners

Attivo vs. passivo? Il futuro è di entrambi

Lyxor, etf a misura di cyborg

Lyxor quota quattro Etf Esg

Risparmio gestito, caccia grossa al mercato tedesco

Lyxor quota un Etf sull’S&P 500 Banks

La gestione perfetta? E’ attiva e passiva

Da Lyxor arriva un Etf con approccio multifattoriale

Lyxor lancia il primo Etf Pir obbligazionario puro

Lyxor: correzione o mercato ribassista?

Lyxor: Etf Smart Beta, mercato europeo in ripresa

Lyxor quota due nuovi Etf in Borsa Italiana

Lyxor riduce il costo dei suoi due Etf Pir grazie alle economie di scala

Lyxor amplia la gamma di Etf quotati

Fondi attivi europei, chi ha battuto il benchmark nel 2016

Cala ancora il Lyxor Hedge Fund Index

FinecoBank apre le porta ai fondi di Lyxor

Arriva in Borsa il secondo Etf Pir di Lyxor

Lyxor, trimestre favorevole per gli Etf

Lyxor quota 3 etf sui Treasury americani

Lyxor lancia il primo Etf Pir compliant

Nuovi investimenti – Lyxor e Wells Fargo Am lanciano un fondo sul debito high yield

Lyxor supera i 10 miliardi di patrimonio in Italia

Nuovo comparto per Lyxor e Sandler

Lyxor lancia due Etf sull’inflazione Usa

Etf in Europa, frena la raccolta degli smart beta

Classifiche Bluerating: Ubs in testa tra i fondi a azionari Australia

Lyxor: referendum italiano, attendere e posizionarsi controcorrente

Tikehau Capital, accordo con Lyxor per i fondi di debito senior europei

Lyxor: Etf Smart beta, forti afflussi nel terzo trimestre

Ti può anche interessare

HANetf, due Etf su Healthcare Innovation e Kuwait

HANetf quota Etf su Healthcare Innovation e su azionario Kuwait HANetf, la prima piattaforma white-l ...

BNP Paribas lancia 50 Turbo Certificate su materie prime e valute

BNP Paribas ha lanciato per la prima volta sul mercato 50 TURBO Certificate su valute e materie prim ...

Fineco, arriva la svolta sui fondi passivi

L'ad di Fineco, Alessandro Foti, annuncia una generazione di fondi passivi per l'inizio dell'anno ...