Certificati – Al via Bonus e Up&Up di Aletti su S&P/Mib

A
A
A
di Fabio Coco 30 Marzo 2009 | 15:45
In collocamento a partire da oggi, i 2 nuovi certificati di Banca Aletti. Entrambi gli investment certificates hanno come sottostante l’indice S&P/Mib. Il primo strumento ha barriera del 60%, il secondo del 50%. Le peculiarità a scadenza, però, sono diverse.

In collocamento a partire da oggi sino al 28 aprile, secondo quanto si evince dal sito della banca, due nuovi certificati di Banca Aletti. Il primo, il certificato Aletti Bonus con indice S&P/MIB (Isin: IT0004481831), ha  una barriera del 60% e un bonus del 125%. E’ uno strumento derivato cartolarizzato che consente all’investitore di partecipare alla performance positiva dell’indice, senza effetto leva, e di ottenere a scadenza un rendimento minimo se l ‘indice non perde mai oltre il 60% del suo valore iniziale.

A scadenza possono verificarsi due scenari. Il certificato offre un valore di rimborso minimo prestabilito – il bonus – a condizione che l’indice sottostante non assuma mai un valore uguale o inferiore ad un livello predefinito – la barriera -.

Nell’eventualità, invece, in cui l’indice assuma, durante la vita del certificato, un valore pari o inferiore alla barriera, se il valore dell’indice a scadenza è maggiore del suo valore iniziale moltiplicato per il Bonus, il Certificato offre, oltre al Bonus, la partecipazione all’apprezzamento rispetto al Bonus del sottostante, altrimenti diventa equivalente all’investimento diretto nell’indice, esponendo l’investitore ad un rischio di tipo azionario.

Il secondo Certificato di Aletti è di tipo Up&Up sull’indice S&PMIB (Isin: IT0004481849), con partecipazione al rialzo del 118% e una partecipazione al ribasso pari al 100%. Inoltre la barriera è del 50% . E’ uno strumento derivato cartolarizzato che consente all’investitore di trasformare, in profitto, a scadenza, la performance sia positiva che negativa, entro un livello prefissato, dell’indice S&PMIB senza effetto leva.
Nel caso in cui l’indice S&PMIB perda il 50% o più rispetto al suo valore iniziale, la performance a scadenza del certificate Up&Up coincide con la performance dell’indice, se il valore di questo è inferiore al suo livello iniziale, corrisponde invece alla performance dell’indice moltiplicata perla partecipazione al rialzo, se il valore dell’indice è superiore o uguale al suo livello iniziale.

A scadenza: nel caso in cui, durante la vita del certificato, il sottostante non assuma mai un valore inferiore o uguale alla barriera, viene automaticamente liquidato il Valore Nominale del certificato maggiorato del guadagno derivante dalla partecipazione al rialzo o al ribasso, come definite di volta in volta, all’apprezzamento o al deprezzamento dell’indice (quest’ultimo conteggiato come un apprezzamento). Al contrario, nell’eventualità in cui durante la vita del certificato l’indice oltrepassi il livello barriera, durante la vita del certificato, Up&Up diventa equivalente all’investimento diretto nel sottostante, fino a livelli dell’indice uguali al livello iniziale. Per livelli dell’indice maggiori del suo valore iniziale, Up&Up garantisce una performance pari alla performance dell’indice moltiplicata per la partecipazione al rialzo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Aletti: ecco le previsioni per il quarto trimestre

Banca Aletti, Rigo nuovo direttore generale

Le strategie di crescita di Banca Aletti

NEWSLETTER
Iscriviti
X