iShares venduta a Cvc Capital Partners

A
A
A
di Fabio Coco 10 Aprile 2009 | 13:45
Venduta iShares, la divisione emittente di Etf di Barclays Global Investors, al fondo di private equity Cvc Capital Partners. Barclays così non ricorre ai titoli di Stato britannici, una scelta peculiare.

Dopo le indiscrezioni pubblicate da Bluerating a fine marzo sull’interessamento di società quali Hellman&Friedman, Apax Partners, H&F, Bain Capital, Texas Pacific o Vanguard per l’emittente di Etf iShares (si veda questo articolo), dopo le voci della vendita della società di proprietà di Barclays Global Investors a Cvc Capital Partners (articolo), ecco la conferma.

Il Gruppo Barclays ha, difatti, ieri venduto iShares al fondo di private equity Cvc Capital Partners per le cifre che erano nell’aria, ovvero 3 miliardi di sterline, pari a 3,34 miliardi di euro e circa 4,3 miliardi di dollari.

Per rafforzare la propria posizione finanziaria, non essendo ricorsa ai titoli di Stato britannici, Barclays è stata costretta a cedere la propria divisione. Peraltro, come riporta il Sole 24 Ore, 2,1 miliardi (2,34 miliardi di euro) della vendita sarebbero proprio stati prestati da Barclays a Cvc Capital Partners. Come già si era annunciato precedentemente,  la cessione non ha riguardato il business di securities lending della controllata a San Francisco Barclays Global Investors (BGI), la controllante di iShares. Inoltre, Barclays ha conservare il 20% di esposizione nei confronti di iShares attraverso warrant.

Tramite questa operazione, Barclays ha così potuto rafforzare i propri coefficienti patrimoniali; il Tier 1 capital ratio, infatti, raggiunge ora il 7,2%. Secondo Bloomberg, ad ogni modo, tale valore di rafforzamento sarà inferiore a quello di RBS e Lloyd dopo la nazionalizzazione, pari rispettivamente al 12,4% e al 14,5%.

La scelta di Barclays di non ricorrere ai titoli di Stato inglesi, si differenzia così da quella di [s]Royal Bank of Scotland[/s] e Lloyd, che, invece, sono state nazionalizzate. La borsa di Londra, nella giornata di ieri, ha mostrato il suo apprezzamento per questa operazione di vendita: il titolo Barclays ha, infatti, guadagnato il 12,48%, portando la propria performance da inizio anno al +15,7%.

Come riporta il Sole 24 Ore, in conclusione, Robert Diamond, presidente di Barclays, potrebbe ricevere un dividendo di circa 7 milioni di sterline in seguito alla cessione di iShares. Il presidente del Gruppo, infatti, detiene in prima persona azioni di BGI, fatto che potrebbe destare diverse disapprovazioni sui mercati.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Gli Etf superano i fondi

Etf – Cresce l'industria asiatica

Etf – Industria da record nel terzo trimestre

NEWSLETTER
Iscriviti
X