Oro, gli Etf gestiscono 48 miliardi di dollari

A
A
A
di Marco Mairate 23 Aprile 2009 | 11:30
Non mostra segnali di cedimento il metallo prezioso, sostenuto dalla domanda di chi cerca diversificazione e chi invece vuole speculare su possibili crac del sistema finanziario.

Secondo l’ultimo report del World Council, l’oro ha continuato a salire nel primo trimestre del 2009 segnando un prezzo medio di 916,50 dollari/oncia.

Il metallo prezioso ha registrato quindi un aumento del 5% rispetto i prezzi del 2008 e ha battuto qualsiasi altra asset class.

Il successo del metallo prezioso è alimentato da un mix di fattori macro e strutturali.

A livello di investiemnti, prosegue il flusso di denaro verso l’oro giallo acquistato attraverso contratti futures, monete e lingotti.

In particolare gli investitori che hanno comprato oro via exchange traded fund hanno segnato la quantità record di 469 tonnellate acquistate nel primo trimestre 2009, portando il totale di oro in  gestione agli Etf a 1658 tonnellate, ovvero 48,6 miliardi di dollari di controvalore.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, petrolio: a quota 100 l’obiettivo finale del rally in atto

Materie prime: ecco il portafoglio in Etc con un rialzo del 66%

Asset allocation: il caro bollette può far bene al portafoglio

NEWSLETTER
Iscriviti
X